Mini, solo la Regione può salvare il Tribunale di Avezzano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Oricola – “L’unica strada percorribile per la salvaguardia del Tribunale di Avezzano è supportare l’iniziativa della Regione Abruzzo. La legge impone, infatti, di passare attraverso una Convenzione proponibile soltanto dalla Regione”. Questo è quanto premette Vincenzo Mini, Capogruppo consiliare di OricolaCamp.

“Il 29 dicembre si è insediata la Commissione regionale. La quale richiederà tutti i documenti e gli atti ritenuti da essa opportuni per procedere all’esame e alla valutazione di ogni elemento utile a garantire la permanenza del Tribunale di Avezzano e la relativa Procura della Repubblica”.

“Pertanto – prosegue Mini – ho immediatamente richiesto un Consiglio comunale straordinario per segnalare che Oricola, primo Comune dell’Abruzzo, al confine con il Lazio, ha sicuramente interesse che la Giustizia non sia lontana dai cittadini e costosa (come avverrebbe – precisa Mini – con la chiusura di Avezzano e lo spostamento a L’Aquila, vedi anche i recentissimi aumenti sproporzionati dell’autostrada)”.

“Confido che gli altri comuni della Marsica, attraverso i loro Consigli comunali – conclude Mini –  deliberino a supporto della Commissione regionale per il mantenimento del Tribunale di Avezzano anche perché in Regione arriveranno le istanze a supporto degli altri tribunali abruzzesi interessati alla chiusura”.




Lascia un commento