Mini, solo la Regione può salvare il Tribunale di Avezzano



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Oricola – “L’unica strada percorribile per la salvaguardia del Tribunale di Avezzano è supportare l’iniziativa della Regione Abruzzo. La legge impone, infatti, di passare attraverso una Convenzione proponibile soltanto dalla Regione”. Questo è quanto premette Vincenzo Mini, Capogruppo consiliare di OricolaCamp.

“Il 29 dicembre si è insediata la Commissione regionale. La quale richiederà tutti i documenti e gli atti ritenuti da essa opportuni per procedere all’esame e alla valutazione di ogni elemento utile a garantire la permanenza del Tribunale di Avezzano e la relativa Procura della Repubblica”.

“Pertanto – prosegue Mini – ho immediatamente richiesto un Consiglio comunale straordinario per segnalare che Oricola, primo Comune dell’Abruzzo, al confine con il Lazio, ha sicuramente interesse che la Giustizia non sia lontana dai cittadini e costosa (come avverrebbe – precisa Mini – con la chiusura di Avezzano e lo spostamento a L’Aquila, vedi anche i recentissimi aumenti sproporzionati dell’autostrada)”.

“Confido che gli altri comuni della Marsica, attraverso i loro Consigli comunali – conclude Mini –  deliberino a supporto della Commissione regionale per il mantenimento del Tribunale di Avezzano anche perché in Regione arriveranno le istanze a supporto degli altri tribunali abruzzesi interessati alla chiusura”.




Lascia un commento