Mette in fuga il ladro di borse, dopo la fuga a piedi in pieno centro preso dai carabinieri



Avezzano. Ha aperto lo sportello di un’auto mentre all’interno c’era una ragazza, ha provato a rubarle la borsa ma la giovane si è messa a gridare e ha fatto resistenza, mettendolo in fuga.

I carabinieri lo hanno incontrato dopo pochi metri e vedendolo correre e riconoscendolo come una persona già con una lunga di reati alle spalle e con delle misure restrittive che ne limitano la libertà lo hanno rincorso. A piedi. Per le vie della città. Ad avere la meglio alla fine sono stati i militari dell’Arma ma per il 29enne marocchino niente arresto.

E’ scattata solo una denuncia.

E’ successo ieri sera, intorno alle 20, su via Montello. I carabinieri del nucleo radiomobile della compagnia di Avezzano conoscono bene T.E.G., 29enne di origine marocchina. Si tratta di una persona arrestata già diverse volte, per spaccio e altri tipi di reati.

Quando lo hanno visto correre un appuntato è sceso dall’auto e si è lanciato in una corsa contro il tempo. In tanti si sono accorti di quello che stava accadendo. In città è in corso lo shopping natalizio ed è accaduto in pieno centro. Il 29enne correva all’impazzata e il carabiniere, in divisa, non lo ha mollato. La corsa si è conclusa in via delle Olimpiadi. La meglio l’ha avuta il carabiniere. Accertato quello che era accaduto poco prima i carabinieri hanno allertato l’autorità giudiziaria.

Su disposizione del pm di turno, Andrea Morichini Padalino, niente arresto. Il 29enne è stato denunciato per il reato di tentato furto aggravato.




Leggi anche

Lascia un commento