Mcl-Feder.Agri rilancia la proposta d’impiego dei percettori del reddito di cittadinanza per i tirocini formativi in agricoltura sociale

Avezzano – Il 7 febbraio, La Mcl-Feder.Agri del Movimento Cristiano Lavoratori, si è riunita a Trasacco dove, rivolgendosi a tutti i soggetti disponibili, ha tenuto un convegno per rilanciare la proposta dei tirocini formativi attivata dalla Comunità Montana “Montagna Marsicana”.

In vista della ripresa delle attività economiche durante la fase due del Covid-19, la Mcl-Feder.Agri, incalza un Piano di Coordinamento Locale, in grado di favorire l’utilizzo dei percettori di reddito di cittadinanza, non solo nei Progetti Utili di Collettività, ove il beneficiario offre la propria disponibilità ed è tenuto a svolgere progetti utili nel Comune di residenza per almeno 8 ore, bensì favorendo dei tirocini formativi al fine di ottenere un concreto inserimento nel mondo del lavoro.

I percorsi di formazione al lavoro sono necessari, in particolar modo dopo un radicale blocco a causa della situazione epidemiologica. Dunque, si cercherà di incentivare il più possibile le formazioni nel settore dell’agricoltura, che mai come in questo periodo hanno bisogno di riaffiorare e recuperare le produzioni dei terreni incolti.
Risulta provato anche l’istituto superiore “Arrigo Serpieri” dell’Aquila che, specializzato in agricoltura, sviluppo rurale e valorizzazione dei prodotti del territorio, è sempre stato operativo nella provincia.

A tal proposito, la combinazione “formazione per un lavoro”, rappresenterà una prospettiva concreta per contribuire ad attivare finalmente un “Patto per il lavoro” come vera inclusione sociale dei cittadini. Un lavoro senza dubbio dignitoso e sicuro, legato alle vocazioni autentiche del comprensorio marsicano.