Marsica, soleggiato e gelate nella notte. Bel tempo ad inizio Gennaio, venti freddi all’Epifania



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Meteo. Le correnti d’aria fredda di origine polare (di Bora sull’alto Adriatico e di Grecale e Tramontana sul medio-basso Adriatico), potrebbero discendere di nuovo dal Nord della Scandinavia fino ai Balcani e all’Italia, mediante l’estensione dell’Anticiclone delle Azzorre verso nord-est, tra la vigilia e il giorno dell’Epifania. Dopo la fase di tempo soleggiato che inizierà da fine mese, infatti, potrebbero tornare deboli nevicate a bassissime quote da stau appenninico e da effetto ASE (Adriatic Effect Snow) lungo il versante adriatico dell’Appennino fino alla Marsica orientale, accompagnate da un brusco abbassamento delle temperature sia massime che minime e un aumento, per l’appunto, dei venti freddi nord-orientali; ne riparleremo se tutto ciò fosse confermato. Tornando a noi, le correnti d’aria più fredda e secca di Tramontana, a tratti anche tese di domenica, porteranno ancora cieli tersi lunedì, quando le condizioni meteorologiche continueranno ad essere completamente soleggiate e il vento girerà ancor di più dai quadranti settentrionali cosicché, al suo attenuarsi, renderà le temperature, specie le minime, basse o rigide invernali.

La giornata di San Silvestro sarà soleggiata e la notte stellata; la stessa vedrà una completa attenuazione del vento e la calma. L’attenuarsi del flusso freddo e il rinforzo dell’Anticiclone delle Azzorre, dunque, permetterà alle temperature massime di risalire su valori meno invernali e più miti, le minime della sera, della notte e del primo mattino del primo Gennaio 2020 saranno, invece, al di sotto dello zero. Il primo Gennaio, sarà una giornata soleggiata su tutta la penisola, salvo il vento più fresco da nord-est sui settori adriatici e meridionali, dovuto ad un vortice di bassa pressione in esaurimento sul Mediterraneo orientale. L’alta pressione ci proteggerà dalle perturbazioni fino alla vigilia dell’Epifania, dando luogo a condizioni di tempo stabile e soleggiato, temperature massime miti e freddo serale, notturno e del primo mattino, con qualche debole gelata. Le nebbie e le foschie mattutine, si genereranno per via delle inversioni termiche, nelle pianure e nelle valli del nostro stivale.