Marsica: continua la cessione dei pollai ad alta resistenza all’attacco da parte dell’Orso bruno marsicano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Villavallelonga – Martedì 27 a Villavallelonga si è tenuta la seconda cessione dei pollai ad alta resistenza all’orso marsicano, predisposti dal Parco grazie al finanziamento del Ministero dell’Ambiente nell’ambito del progetto  per la messa in sicurezza dei paesi della Marsica per la conservazione dell’Orso Bruno Marsicano.

Il progetto avviato ufficialmente giovedì 15 Marzo è finanziato dal Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, la prima cessione dei pollai, in comodato gratuito ai privati che possiedono ricoveri per animali censiti assieme alle amministrazioni comunali, è avvenuta il 15 Marzo a Lecce nei Marsi.

I pollai “anti orso” sono concessi a condizione che vengano definitivamente rimosse e smaltite, da parte dei proprietari, le eventuali strutture fatiscenti usate per il ricovero di polli e galline. Dichiara il parco “Per quelle regolari in muratura o per le situazioni particolari, si integrerà la protezione utilizzando grate e porte in ferro e le tradizionali recinzioni elettrificate, che richiedono però costanza di manutenzione che il pollaio brevettato invece non comporta. “

Il progetto ha il primario obiettivo della conservazione dell’orso bruno marsicano, simbolo del Parco d’Abruzzo e rappresentante di un endemismo esclusivo dell’Italia centrale. In secondo luogo questo lavoro di squadra che coinvolge il Parco e le amministrazioni comunali, vuole anche rispettare il diritto dei cittadini al allevarsi qualche gallina.




Lascia un commento