Mamma 51enne torna casa dopo tre mesi di ospedale, il ringraziamento ai sanitari dell’ospedale di Avezzano e L’Aquila

Avezzano – Dopo tre mesi in ospedale una donna avezzanese, Daniela Viscogliosi di 51 anni, è stata dimessa vincendo la sua battaglia contro il Covid 19.

Come racconta la sorella della donna, Daniela torna finalmente a casa dopo aver trascorso tre mesi in ospedale con dolori atroci dovuti al Covid 19, parole di gratitudine vengono rivolte all’ospedale di L’Aquila:  L’hanno intubata, le hanno fatto la tracheotomia e hanno cercato più possibile di salvarle la vita”.  Un grazie anche al nosocomio di Avezzano:” Dobbiamo ringraziare anche l’ospedale di Avezzano, reparto infettivo Covid, per la loro tempestività nel capire la gravità della situazione e decidere il trasferimento a L’Aquila”.

Durante la degenza nella struttura sanitaria aquilana per ben due volte l’ospedale ha contattato la famiglia della paziente a causa di un peggioramento delle condizioni di salute, la donna infatti aveva in corso un’ulteriore infezione ed ha rischiato di perdere la vita.

Anche i genitori di Daniela erano stati ricoverati per aver contratto il Covid 19, Giulio Viscogliosi e Annamaria Antenucci, nonostante fossero soggetti fragili e anziani un mese e mezzo fa sono stati dimessi ed ora stanno bene.

Una storia a lieto fine ed un messaggio di speranza per chi sta ancora combattendo contro questo nemico chiamato Coronavirus, un incoraggiamento rivolto a tutto il personale sanitario in prima linea ormai da più di un anno.

Una buona notizia per figli e nipoti proprio all’indomani della Festa della Mamma.

” il covid esiste, non uccide solo persone anziane con patologie, in questo asso di tempo in torno a me si decimavano persone giovani e sane, io grazie a Dio sono stata miracolata” porgo i miei ringraziamenti a:Tutta l’equipe covid Avezzano,
G8 dell’Aquila in particolar modo dottor Ciccone Antonello, bravissimo dottore e umanità.
Tutta l’equipe di rianimazione dell’ospedale San Salvatore dell’Aquila con i dottori:
Di francesco
Mastrangelo
Costantini
Aloisi.
Il tutto il personale infermieristico e OSS che in questo momento difficile hanno donato attenzioni, comprensione ed amore. In particolar modo la Dottoressa psicologa Cristina.
Tutta l’equipe del reparto Medicina Riabiabilitativa in particolar modo la caposala Miriam.