domenica, 11 , Aprile
spot_img

Prima pagina

Maestri di sci fermi da un anno. Pezzopane: “raccolgo il loro grido di dolore e faccio appello ai ministri Franco e Garavaglia”

Abruzzo – Il settore della montagna, come abbiamo evidenziato in molte circostanze, è stato messo letteralmente in ginocchio dalle conseguenze legate all’emergenza pandemica. L’onorevole abruzzese Stefania Pezzopane ha incontrato una delegazione dei maestri di sci che, purtroppo, sono fermi da un anno.

Faccio appello ai ministri Franco, Garavaglia e alla sottosegretaria Vezzali, perché si coordinino tra di loro e diano risposte ai maestri di sci che meritano le nostre attenzioni” scrive la Pezzopane “I maestri di sci sono un anello fondamentale dell’offerta turistica della montagna e collaborano con le autorità scolastiche per favorire la diffusione dello sci nella Scuola e tra i giovanissimi. Vanno messi in condizioni di resistere a queste avverse condizioni e potersi riorganizzare per la prossima stagione sciistica“.

Continua poi la deputata PD: “Gli oltre 15.000 professionisti della neve e le loro relative famiglie sono in attesa di soluzioni e risorse dall’improvvisa chiusura, il 10 marzo dello scorso anno, degli impianti di risalita nelle località turistiche invernali“. Molti anche in Abruzzo i professionisti della montagna che hanno bisogno di un sostegno poiché la tanto sospirata riapertura degli impianti, alla fine, non c’è mai stata.

La stagione invernale che si va chiudendo è probabilmente la peggiore di sempre per i maestri di sci e per tutto il comparto. “I maestri di sci da marzo 2020 hanno sostenuto spese per l’acquisto delle attrezzature personali, ma non hanno mai lavorato” continua la Pezzopane “Hanno pagato affitti, utenze e le spese dei dipendenti assunti, tasse e contributi. La montagna, i maestri di sci i suoi operatori meritano attenzione. Il Decreto Sostegno è una occasione da non perdere“.

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO