Madonna della Pace, le frazioni di Tagliacozzo unite dal suono delle campane



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Tagliacozzo  – Non si fermano le antiche tradizioni religiose delle frazioni di Tagliacozzo, che vantano una delle feste più caratteristiche della cultura cristiana.
Un inno alla pace, alla speranza e all’amore: la “Processione delle tre Madonne”, che ha origine nel 1639, ogni anno, nel lunedì dell’Angelus, richiama una folta folla di fedeli di ben 3 comunità diverse. Infatti la tradizionale celebrazione nasce proprio per unire i paesi di San Donato, Poggio Filippo e Gallo, in continua lite per l’attribuzione di terreni e pascoli.
A tal fine, vengono scelte 3 ragazze per ogni paese, che indossano un abito bianco, simbolo di purezza, che portano in processione il quadro della Madonna della rispettiva comunità.
Il popolo di San Donato accoglie i due confinanti paesi e insieme raggiungono poi la chiesa di Sant’Erasmo, Santo Patrono dei sandonatesi, dove si svolge la tradizionale funzione religiosa.
Una festa antichissima, ricca di emozioni e valori, che ovviamente quest’anno non potrà essere celebrata a causa del momento difficile che tutto il mondo sta vivendo: le 3 comunità, però, non si sono perse d’animo e hanno cercato di onorare questa tradizione secolare anche rimanendo a distanza.
Ci sarà infatti un incontro virtuale e simbolico: il suono congiunto delle campane dei 3 paesi, dalle 10:25 alle 10:30 e dalle 13:00 alle 13:05, unirà le 3 comunità che si stringeranno simbolicamente attorno alla Madonna della Pace, raccogliendosi in preghiera nelle proprie abitazioni. Un gesto semplice ma colmo di speranza, soprattutto in un periodo buio come questo: le tradizioni sono il cuore pulsante dei piccoli borghi d’Italia.

di Giovanni Veronica

Archivio Foto e Video  M.C.PHOTO&VIDEO