Lunedì delle Pentecoste, quando a Trasacco si organizzava una vera e propria festività



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Domenica 15 maggio 2016 ricorre il giorno delle Pentecoste, che cade nel 50° giorno dalla Pasqua. Dunque, trattasi di una festa mobile. Il giorno successivo, ossia il lunedì delle Pentecoste, liturgicamente si celebra il santo Patrono San Cesidio.

Nel passato a Trasacco si festeggiava la ricorrenza con una vera e propria festa con luminarie, bancarelle, processione, madonnari che disegnavano con gessi colorati i due santi Rufino e Cesidio sull’asfalto o sui marciapiedi, bande musicali, giostre, divertimenti ed altro. Era molto sentita dai Trasaccani. Si teneva anche una fiera mercato di merci e bestiame che fu istituita da Ferdinando IV di Napoli con decreto del 14 maggio del 1772. Il periodo primaverile in cui cadeva faceva si che essa rappresentasse un appuntamento importante per gli agricoltori della Marsica, sia per l’acquisto delle sementi per la nuova semina, sia per l’acquisto del maiale per l’inverno o per acquistare o rinnovare gli animali da lavoro o altro bestiame come ovini, caprini e così via. Sia la fiera mercato che la festività religiosa non si tengono più dall’inizio del 1960.

Lo stesso decreto istituiva anche la fiera mercato del lunedì in Albis. Anche in quest’ultimo giorno ricorre liturgicamente San Cesidio, ma nel passato non veniva organizzata alcuna festività con luminarie ed altro, ma si è sempre tenuta e si tiene ancora oggi la sola fiera mercato.




Lascia un commento