L’orso Juan Carrito potrebbe essere liberato nei prossimi giorni



Abruzzo – Al momento Juan Carrito, l’orso bruno marsicano più famoso e più paparazzato d’Italia, è ospitato presso un’area faunistica di Palena, sulla Maiella, in provincia di Chieti. L’intento degli operatori del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise e di quelli del Parco Nazionale della Maiella è una rieducazione di Juan Carrito che, purtroppo, nel tempo, si è tramutato in un orso confidente.

L’animale viene monitorato e sorvegliato costantemente e non ha alcun contatto con gli esseri umani. Il suo ritorno in natura, non nei paesi abitati dall’uomo, potrebbe avvenire tra non molto. Juan Carrito, quindi, potrebbe essere nuovamente liberato e re-immesso in un ambiente montano tra qualche tempo. Il Parco Nazionale della Maiella non ha ancora comunicato nulla ufficialmente, ma sembra proprio che la liberazione di Carrito non sia troppo lontana, per la gioia di tutti coloro che non avevano condiviso l’idea di isolare l’orso.



Leggi anche