L’Ordine di Malta organizza una raccolta alimentare per le famiglie bisognose



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tagliacozzo – La Delegazione Abruzzo e Molise del Sovrano Militare Ordine di Malta organizza, per sabato 18 novembre, una raccolta alimentare in favore delle famiglie bisognose della zona.

L’Ordine di Malta organizza una raccolta alimentare per le famiglie bisognoseÈ il terzo anno che la delegazione, guidata dal Delegato Cavaliere di Grazia Magistrale in Obbedienza professor Gaetano Blasetti, promuove questa iniziativa in collaborazione con il CISOM (Corpo Italiano di Soccorso dell’Ordine di Malta).

Per partecipare alla raccolta sarà sufficiente recarsi, durante l’orario di apertura, presso uno dei supermercati che aderiscono all’iniziativa – dove saranno presenti i volontari dell’Ordine di Malta – e lasciare una parte della spesa nel punto raccolta. A tal proposito, gli esercizi che partecipano alla colletta alimentare sono i supermercati Fabiani, Donzelli e Coal di Tagliacozzo e l’EmmePiù di Cappelle dei Marsi.

«Purtroppo, ci sono numerose famiglie nella zona che contano su questa, ormai consueta, raccolta a ridosso delle festività natalizie», spiega il responsabile della comunicazione della delegazione, Cavaliere di Grazia Magistrale dottor Fabrizio Giuseppe Venturini. «L’Ordine, in ossequio ai suoi carismi della Tuitio Fidei e dell’Obsequium Pauperum (difesa della fede e assistenza ai bisognosi, ndr), non può che accogliere questa richiesta. Mettiamo, dunque, il nostro apporto volontario», conclude Venturini, «per la raccolta dei beni alimentari che la generosità della nostra gente marsicana rende ogni anno possibile».  

Un’iniziativa, quindi, rivolta a chiunque voglia regalare un sorriso in più sul volto di persone che rischierebbero, altrimenti, di non poter neanche festeggiare il Natale. Un modo, quello trovato dall’Ordine di Malta, per far sentire tutti un po’ più vicini e un po’ meno soli in periodo storico che, invece, spinge inesorabilmente verso l’individualismo. Una raccolta che, stando a quanto riporta l’Ordine, gode di largo consenso e trova grande partecipazione tra le popolazioni della Marsica.

 




Lascia un commento