Loculo assegnato al padre, assolto l’ex sindaco di Balsorano



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Erano accusati di aver assegnato un loculo al padre del primo cittadino, ma sono stati assolti dal tribunale di Avezzano in composizione collegiale presieduto da Zaira Secchi, giudici a latere Marianna Minotti e Daria Lombardi.

A processo erano finiti l’ex sindaco di Balsorano, Mauro Tordone, difeso dall’avvocato Leonardo Casciere, e il segretario comunale, Angelo Mascolo, entrambi assolti “perché il fatto non sussiste”. Secondo la difesa, infatti, quel loculo non era mai stato assegnato al padre del sindaco. Condannato, invece, a sei mesi per omissione di atti d’ufficio, sempre in riferimento alla stessa vicenda, il tecnico comunale Pietro Mazzone.

“Era destino, ma non tutto avviene per caso” ha commentato l’ex sindaco Tordone. “Doveva accadere che io fossi assolto, dopo anni di infamanti accuse per quella vicenda del loculo a fianco del quale oggi riposa mio padre, proprio nel giorno del suo compleanno. Del resto abbiamo sempre confidato nella giustizia, ben sapendo che non saremo mai profeti nella nostra patria“.