LND Abruzzo, rettificata la decisione sullo stop: rinviate anche le gare di eccellenza ed i recuperi del prossimo week-end, a breve un confronto con tutte le società



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Considerato l’evolversi repentino della situazione pandemica in Abruzzo, situazione che sta iniziando in queste ora a coinvolgere in modo importante anche il mondo del calcio regionale – in Eccellenza maschile è stato raggiunto il 50% delle società che hanno chiesto il rinvio delle partite per Covid, avendo un numero di positivi certificati superiore a 5 -, il Comitato Regionale LND ha disposto la sospensione temporanea di tutti i campionati, anche quelli apicali (Eccellenza maschile e femminile e C1 e C femminile di Calcio a 5) con rinvio a data da destinarsi delle gare di domenica prossima 9 gennaio e di tutti i recuperi previsti in questi giorni. Invece resta, per ora, invariata la programmazione delle partite fissate per il 16 gennaio 2022. “Senso di responsabilità e prudenza restano le linee guida delle scelte che si stanno facendo e delle decisioni, che seguendo lo sviluppo quotidiano dell’emergenza sanitaria, saranno prese nel confronto continuo con le società, le vere interessate. – Assicura il presidente della LND Abruzzo, Concezio MemmoSalute e sicurezza sono sempre al primo posto, pertanto, nel Consiglio Direttivo convocato di urgenza per la mattinata di domani sabato 8 gennaio, sarà stilato un calendario di riunioni con tutte le società, suddivise per categoria, replicando quanto già fatto lo scorso anno sempre per affrontare di concerto, tutti insieme, la situazione e prendere decisioni il più largamente condivise. Chiediamo a tutte le società abruzzesi di non prendere in considerazione tutte le ‘voci’ infondate che i siti di informazione stanno pubblicando in questi giorni, poiché le reali disposizioni di questo Comitato regionale saranno frutto solo di confronti diretti con loro e saranno comunicate per vie ufficiali, oltre che a mezzo stampa”.