Lino Guanciale celebra il decimo anniversario della scomparsa del poeta Edoardo Sanguineti: “Dire grazie sarà sempre troppo poco, adorato Cattivo Maestro”



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano– La città di Avezzano può essere orgogliosa dei traguardi raggiunti da Lino Guanciale, originario proprio del capoluogo marsicano e diventato un attore famoso in tutta Italia, grazie a ruoli da protagonista ricoperti in fiction Rai come ‘L’Allieva’, ‘La Porta Rossa’ e ‘Non dirlo al mio capo’.

Guanciale ha sempre dimostrato un grande attaccamento al mondo culturale, continuando a promuoverlo attraverso i social anche nel periodo di lockdown. Quest’oggi, invece, l’attore marsicano ha voluto ricordare Edoardo Sanguineti, poeta, scrittore e drammaturgo, che fece parte del Gruppo 63, a dieci anni dalla sua scomparsa: “Dieci anni senza te, Edoardo. E l’eco nella testa di quella tua battuta che mi cambiò la vita ancora non passa via: ‘Le parole sono le mani per le cose che non puoi toccare’. Dire grazie sarà sempre troppo poco, adorato Cattivo Maestro”.