Liceo Croce “I primi alunni della provincia con il doppio diploma, italiano e francese, per la classe 5^L EsaBac”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Grande soddisfazione e congratulazione è stata espressa dalla Dirigente Scolastica Prof.ssa Rossella Rodorigo, dalla Vice-preside nonché docente di scienze naturali Prof.ssa Gigliola Ciaccia, e dalle prof.sse Gisèle Castellani, docente di francese EsaBac e Rosanna Cofini per il corso di Histoire EsaBac e ovviamente da tutto il Consiglio di classe per gli ottimi risultati conseguiti dalla 5^L EsaBac al termine delle prove dell’Esame di Stato e del Diploma Baccalauréat.

Sono stati anni di grande impegno premiati da questo bel traguardo che soddisfa gli alunni, le loro famiglie e tutti i docenti che hanno creduto in questo percorso, che arricchisce ulteriormente l’Offerta Formativa del Croce.

Ben 7 di loro hanno ottenuto il voto massimo 100/100: Stefano Casalena, Naike Colafrancesco, Sara Kaddour, Luna Panei, Sara Pecce, Alessandra Pizzi, Agnese Ricotti. Da sottolineare anche il 99/100 di Luca De Blasis e il 96/100 di Laetitia Clementoni e Aurora D’Angeli! Tutta la classe è stata apprezzata dalla Commissione d’Esame. Il Presidente prof. Riocci Elio, i commissari esterni proff.sse Emanuela Cosentino (Francese EsaBac) , Miriam Giusti (Inglese), Valeria Notarmuzi (Scienze naturali) insieme ai commissari interni proff.sse Laura Bizzarri (Italiano-coordinatrice della classe), Rosanna Cofini (Storia EsaBac), Patrizia Ridolfi (Filosofia) in un clima di grande serenità e professionalità, hanno constatato il buon livello dei candidati i quali hanno affrontato tutte le prove con serietà e consapevolezza, dimostrando grande senso di responsabilità(,) e mettendo in pratica nel modo migliore le conoscenze e le competenze acquisite durante il doppio percorso scolastico. In effetti le soddisfazioni arrivano anche sul versante del diploma francese. 24 alunni hanno conseguito anche il BACCALAUREAT (le BAC), in quanto hanno seguito il percorso EsaBac , acronimo di “Esame di Stato” italiano e “Baccalauréat” francese. Sono i primi diplomati della provincia dell’Aquila presso l’Istituto Benedetto Croce. Il percorso scolastico per giungere a questo doppio diploma , inizia dalla classe terza sezione L, anche se le classi prima e seconda sono propedeutiche. Al termine del quinto anno gli alunni devono affrontare, durante l’esame di Stato, una Quarta prova scritta composta da due parti: Littérature con Commentaire dirigé ou Essai bref e Histoire con una composizione su un tema proposto o l’analisi di un corpus di documenti scritti e iconografici. Inoltre i candidati sostengono un colloquio EsaBac e sono sempre valutati da un commissario esterno.

Le prove scritte e il colloquio hanno ciascuna una valutazione autonoma con un punteggio da 10 (sufficiente) a 15 (il massimo). Il risultato finale, sempre in quindicesimi, è equivalente al cento dell’Esame di Stato.

Gli alunni hanno intrapreso dalla classe terza questo percorso, impegnativo sotto molti aspetti, dimostrando grande motivazione e tenacia, ed hanno vinto la sfida contro tutti e tutto. La valutazione media della classe è di 13/15. Si segnalano 5 alunni con il punteggio massimo 15/15 Naike Colafrancesco, Aurora D’Angeli, Luca De Blasis, Sara Kaddour, Agnese Ricotti, e 5 alunni con un ottimo 14/15 Stefano Casalena, Laetitia Clementoni, Luna Panei, Sara Pecce, Alessandra Pizzi. Tutta la classe si è distinta per il livello delle competenze linguistica e culturale raggiunto. Gli altri meritevoli alunni che hanno superato la prova, quindi “bacheliers”, sono Nicol Amanzi, Anita Bekaj, Maria Cristina Cesareo, Maria Grazia Ciaccia, Valentina Cordischi, Rina Costantini, Giulia D’Alessandro, Lorena De Biase, Silvia Di Girolamo, Filippo Gizzi, Miriam Mancini, Domenica Morisi, Chiara Panei e Sara Vicaretti.

Le parole di Anita Bekaj, rappresentante di classe per ben 5 anni, sono molto esplicite “Si chiude un capitolo della mia vita, forse quello più bello, più faticoso, ricco di emozioni, pianti, risate, amicizie, viaggi, nuove esperienze … L’impegno e la costanza ripagano sempre. Ora comincia la vera vita, forse quella più difficile, ma sono pronta ad affrontarla …

Tante opportunità aspettano quindi questi giovani con una possibilità in più per lo studio universitario e per una futura vita professionale che risponda ai loro desideri in Italia o dovunque vorranno!

Choisissez un travail que vous aimez et vous n’aurez pas à travailler un seul jour de votre vie” (Confucius)




Lascia un commento