LFoundry, incontro tra RSU e direzione aziendale. Tra i punti modificati gestione delle ferie e turni 2-3



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Ieri mattina RSU e direzione aziendale si sono incontrati per continuare la discussione iniziata nelle scorse settimane su: turno 2-3, buste paga, MES, accordo ferie.

Nel corso della riunione è stato firmato l’accordo per la gestione delle ferie 2019 (esposto nella bacheca RSU, a mensa) sulla base del documento del 2018. Novità rispetto al precedente accordo: a partire dal mese di marzo è possibile tornare a fruire di ferie e inoltre sono state aumentate le soglie delle ore residue a disposizione a fine anno: 60 ore per i giornalieri e 72 per i turnisti.

Per quanto riguarda il nuovo calcolo delle buste paga è stato chiarito il meccanismo che consentirà di eliminare l’impatto sul cedolino di aprile 2019: le competenze variabili del mese di marzo verranno anticipate sulla base del previsionale e risulteranno come anticipo concesso ai dipendenti, da restituire a fine carriera.

Turno 2-3: a partire dal mese di maggio 2019 la sperimentazione verrà allargata a tutti gli operatori del reparto di Photo (circa 80 persone) per la durata di 6 mesi arrivando così ad un totale di 110 dipendenti coinvolti. Gli 11 aventi diritto ancora in lista di attesa verranno assorbiti successivamente, anche in sostituzione di chi, per vari motivi, potrebbe non aderire alla sperimentazione.

Si sta inoltre valutando l’applicazione del 2-3 ai reparti Bench e CVD.

MES: la migrazione dovrebbe avvenire ad inizio aprile, con le modalità inizialmente
previste per dicembre 2018.

Situazione della linea: ci si aspetta un impegno di 1,65 M moves settimanali, inferiore a quanto lavorato fino ad oggi e questo richiedera’ una revisione delle percentuali di assenza per CDS.