L’epopea dell’eroe nazionale Nazzario sauro raccontata dal nipote Romano



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tagliacozzo – Tra i nomi più usati in Italia nell’intitolazione di strade, piazze e scuole, c’è quello dell’eroe nazionale della Prima Guerra mondiale Nazario Sauro. Non tutti conoscono però chi fosse e cosa fece per meritare un così diffuso onore sul territorio della nostra Penisola.

Ad illustrarne la figura e le gesta è giunto a Tagliacozzo il nipote diretto (figlio di un figlio) l’Ammiraglio Romano Sauro che nella mattinata ha incontrato i ragazzi dell’Istituto Tecnico per il Turismo “A. Argoli” e nel pomeriggio ha svolto la presentazione del suo libro “Nazario Sauro, storia di un marinaio” nella Sala consiliare del Municipio.

Gli incontri sono stati organizzati dalla Dirigente dell’Istituto onnicomprensivo Prof.ssa Patrizia Marziale che non manca occasione di elevare il livello delle attività scolastiche e parascolastiche, programmando immancabilmente iniziative di grande rilievo che, oltre a risultare molto apprezzate dai ragazzi, coinvolgono le istituzioni, i genitori e la società marsicana in generale.

Romano Sauro ha fatto rivivere così, all’attento e qualificato pubblico la vicenda coraggiosa del nonno che fu comandante marittimo, patriota irredentista italiano e nativo dell’Istria, all’epoca territorio dell’Impero austro-ungarico. Arruolatosi nella Regia Marina italiana, raggiunse il grado di tenente di vascello e, durante la Grande Guerra, fu catturato nel luglio 1916 durante una missione. Condannato da una corte imperiale per alto tradimento, venne giustiziato a Pola il 10 agosto dello stesso anno e per tale motivo insignito di medaglia d’oro al valor militare alla memoria.

La manifestazione culturale, accolta con grande disponibilità dall’Amministrazione comunale, “si pone a conclusione – ha dichiarato il Sindaco Vincenzo Giovagnorio – del mese celebrativo del 100º anniversario della Vittoria della Prima Guerra Mondiale”.

I diritti d’autore del libro sono devoluti all’Associazione “Peter Pan Onlus” che offre gratuitamente, a Roma, accoglienza e servizi alle famiglie di adolescenti e bambini malati di cancro.




Lascia un commento