“Le Iene” dentro l’Ospedale Civile di Avezzano: “Situazione drammatica”

Avezzano – La Sanità marsicana è purtroppo ormai al centro della cronaca nazionale. Ieri sera la trasmissione televisiva “Le Iene” di Italia Uno ha trasmesso un servizio della giornalista Roberta Rei sugli “ospedali al collasso” di tutta Italia, compreso quello di Avezzano.

La troupe televisiva, che nel servizio ricorda innanzitutto i decessi di Maria Giuseppa Palma e di Enzo Di Felice avvenuti dinanzi l’Ospedale SS. Filippo e Nicola, è entrata nel nosocomio avezzanese per testimoniare la drammatica situazione degli operatori sanitari e dei pazienti Covid.

Non se ne può più. Lavoriamo in questo reparto solo con un camice azzurro, senza mezzi, senza niente. Tutti i pazienti Covid e noi dobbiamo lavorare con le buste della spesa sui piedi per proteggerci. Questo lo chiamate igiene? In un reparto Covid, davanti le stanze? Secchi stracolmi…traverse sporche…” denuncia un operatore sanitario.

Chiusi dietro una porta, e nessuna sa quello che succede. E’ vero che vi fanno fare i bisogni dentro i bidoni” chiede l’operatore ad alcuni pazienti ricoverati, che rispondono: “Si. Non vengono nemmeno a darci da mangiare. Si dimenticano delle persone che le devono lavare. Questa signora che grida, nessuno la viene a guardare. E dà fastidio, perché non riusciamo a dormire”.

Un video drammatico che denuncia le enormi difficoltà in cui operano gli “addetti ai lavori” della sanità avezzanese e il trattamento che viene riservato ai malati Covid, costretti nella malattia a calpestare la propria dignità umana.

VIDEO:

“Le Iene” dentro l’Ospedale Civile di Avezzano: "Situazione drammatica"