Le faggete vetuste della Marsica nella Guida di Repubblica dedicata alle meraviglie Unesco


Abruzzo – “Un tesoro antichissimo da custodire con attenzione, rispetto e anche meraviglia“: sono queste le parole con le quali si parla delle faggete vetuste dei nostri territori, ricomprese tra le “Meraviglie Unesco” a cui il noto quotidiano “la Repubblica” ha dedicato un’intera guida. L’Unesco ha incluso le faggete vetuste nel Patrimonio Mondiale da tutelare e proteggere. Nella guida di “la Repubblica” si fa riferimento alla faggeta di Val Cervara, a Lecce nei Marsi, alle faggete di Coppo del Principe e Coppo del Morto e alla Val Fondillo di Opi. Una superficie di 937 all’interno del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.

Sono i 58 Siti italiani patrimonio dell’Umanità i protagonisti del nuovo volume delle Guide di Repubblica, realizzato in collaborazione con Anas (Gruppo FS Italiane). Il volume è aperto dalla testimonianza di Corrado Augias e impreziosito dai contributi di Susanna Tamaro, Stefano Accorsi, Marco Lodoli, Maurizio De Giovanni e Tullio Solenghi. Storia e caratteristiche di ogni Patrimonio, ma anche le destinazioni imperdibili nelle vicinanze, con centinaia di consigli sulle migliori tavole, i luoghi del gusto, le dimore dove prolungare la sosta. E ancora i Patrimoni immateriali e i Geoparchi, fino alle Riserve della biosfera. In copertina, una illustrazione realizzata per l’occasione dall’artista Mimmo Paladino. La Guida sarà disponibile in edicola e online dal 22 luglio

“Noi italiani siamo stati per secoli divisi tra principati, contee, feudi, baronie e tutto questo da un punto di vista militare ed economico è stato davvero uno svantaggio. Ma da un punto di vista artistico è successo qualcosa di stupefacente”. Corrado Augias, giornalista, scrittore e conduttore televisivo, parla di un Paese in cui “ogni signore voleva che il suo territorio fosse il più bello di tutti e allora ha invitato pittori, architetti, scultori, marmorari, cioè quanto di meglio il genio dell’arte offriva in Italia, e ha commissionato affreschi, portali, palazzi, chiese cattedrali e via dicendo. Ogni palmo di terra che ha prodotto infelicità politica dalla fine del ‘400 ha al contempo creato una felicità dell’arte”.

L’occasione è “Le meraviglie dell’Unesco: viaggio in Italia alla scoperta del bello”, la Guida di Repubblica dedicata ai Patrimoni dell’Umanità disseminati in tutto il territorio nazionale. Per l’Abruzzo ecco le Faggete Vetuste del Parco Nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise. Siti che rientrano nei territori di Villavallelonga, con la faggeta di Val Cervara, di Lecce nei Marsi, con Selva Moricento, Pescasseroli e Scanno, con le faggete di Coppo del Principe e Coppo del Morto, e infine Opi e Civitella Alfedena con la Val Fondillo. Quest’ultimo è il sito più vasto ed è costituto da due foreste, quella di Cacciagrande e quella di Valle Jancino. E se tra i Geoparchi figura il Parco Nazionale della Maiella, tra i Patrimoni immateriali ecco la Transumanza e la Perdonanza celestiniana. Il racconto mette in luce la storia e le caratteristiche di ognuno dei Siti, per poi accompagnare il lettore in un viaggio sul territorio che li ospita.

Nel volume, realizzato in collaborazione con Anas (Gruppo FS Italiane), saranno infatti proposti degli itinerari che, partendo proprio dal sito, portano a conoscere borghi, campagne, città e destinazioni turistiche imperdibili a portata di mano. E poi centinaia di consigli sulle tavole imperdibili, sui posti dove dormire per prolungare la sosta e le “botteghe del gusto” dove fare scorta di golosi souvenir di territorio. Molte le voci di artisti, personaggi dello spettacolo, scrittori e sportivi che raccontano ognuno un pezzo d’Italia. La copertina è a sua volta imperdibile, essendo una illustrazione realizzata per l’occasione dall’artista Mimmo Paladino.

“C’è un’Italia meravigliosa che spesso ci sfugge per troppa consuetudine, che spesso osserviamo ma passiamo oltre alla ricerca di non si sa cosa, che altri ci invidiano e che detiene uno dei record più ambiziosi del mondo” , scrive nella sua introduzione il direttore delle Guide di Repubblica, Giuseppe Cerasa: “È l’Italia dove brillano 58 stelle di prima grandezza, in grado da sole di determinare e giustificare un viaggio, di dare il senso ad una immersione turistica in quanto di più identitario esiste nel Belpaese. È l’Italia dei siti Unesco, dei luoghi tutelati come patrimonio dell’umanità. Questo paradiso di splendida bellezza adesso trova un modo per essere letto e vissuto tutto insieme nella guida con cui Repubblica rende omaggio alla capacità tutta italiana di difendere e preservare un patrimonio irripetibile”.

“La nostra Costituzione è la prima al mondo a dare alla tutela del patrimonio culturale e al paesaggio un ruolo di primo piano nell’orizzonte dei diritti del cittadino, inserendola tra i principi fondamentali”, afferma il ministro della Cultura Dario Franceschini: “Riconoscerne il valore, anche attraverso l’uso di questa Guida, significa comprendere come passato e futuro, memoria e innovazione, uomo e natura, non siano dicotomie inconciliabili del presente, ma attori ugualmente protagonisti della nostra storia comune. Non a caso, nel nostro Paese è nato il primo corpo di polizia specializzato nella salvaguardia dei beni storici, artistici, archeologici e paesaggistici. Tutelare e valorizzare queste ricchezze non è solo un dovere istituzionale, ma anche un impegno morale. È necessario assumersi questa responsabilità nei confronti delle generazioni future, affinché il patrimonio culturale sia un elemento di unione tra i popoli e la conoscenza reciproca sia il primo strumento di pace”.

“Da anni Anas è impegnata nell’obiettivo di valorizzare la bellezza del nostro Paese guidando l’automobilista alla riscoperta consapevole dello straordinario patrimonio turistico e culturale che i nostri 32 mila chilometri di rete consentono di raggiungere”, sottolineano Edoardo Valente Aldo Isi, rispettivamente Presidente e Amministratore delegato di Anas: “La filosofia alla base del progetto è che l’infrastruttura stradale non sia solamente uno strumento di collegamento, ma uno stimolo alla scoperta dei luoghi attraversati, diventando al tempo stesso un generatore di opportunità e di sviluppo per il territorio. Questa nuova Guida, che si unisce a precedenti edizioni, rappresenta ancora una volta la miglior sintesi del nostro impegno, fornendo al lettore un articolato compendio sulle meraviglie dell’Unesco presenti nel nostro territorio”.

La Guida di Repubblica “Le meraviglie dell’Unesco: viaggio in Italia alla scoperta del bello” sarà disponibile in edicola (12 euro più il prezzo del quotidiano) e online sul nostro sito Ilmioabbonamento.it dal 22 luglio e subito dopo in libreria e online su Amazon e Ibs.

Comunicato stampa


Invito alla lettura

Ultim'ora

Non bisogna approfittarsi della buona fede dei marsicani, la Polizia Locale Marsicana sanziona 6 negozi

Avezzano / Celano – La Polizia Locale della Marsica ha eseguito un approfondito monitoraggio della rete distributiva commerciale in sede fissa di Avezzano e Celano, finalizzato al contrasto di illeciti ...


Aggredito ed investito un artigiano di Avezzano: assicurati alla giustizia gli autori del grave episodio

Avezzano – Come già riportato dalla stampa nei giorni scorsi, nella serata del primo agosto, dopo una lite scaturita da futili motivi per problemi di ...

Sold Out Per Fabrizio Moro al Tagliacozzo Festival

La Mia Voce Tour 2022

Gino Bucci alias L’abruzzese Fuori Sede al Tagliacozzo Festival per la presentazione di Rime Toscibili

Tagliacozzo – Appuntamento da non perdere domani pomeriggio alle 18 con i pomeriggi letterari del Festival Internazionale di Mezza Estate. Gino Bucci, alias L’abruzzese Fuori ...

Università: rimborso spese fino a 3mila euro per ogni studente. Al via le domande

La Regione Abruzzo contribuirà al pagamento delle tasse per i corsi universitari, per i master di primo e secondo livello e per i corsi di ...