“Le ascese al Velino e al Sirente nell’Ottocento”, è uscito il libro di Filiberto Ciaglia



Avezzano – “Le ascese al Velino e al Sirente nell’Ottocento. Linee di storia dell’esplorazione appenninica” di Filiberto Ciaglia, prefazione di Stefano Ardito. Dalla quarta di copertina: «La storia delle ascese al Velino e al Sirente conduce il lettore alla scoperta della grande avventura che caratterizzò l’esplorazione delle più alte vette del Parco Naturale Regionale Sirente Velino nell’Ottocento. Ad oggi, l’immaginario collettivo relega la sfera del pionierismo esplorativo di queste montagne alle pose emozionanti delle prime croci, istanti che raccontano tuttavia una pagina recente e rappresentano, piuttosto, il punto d’arrivo di una più ampia storia dell’esplorazione delle due catene montuose. L’insieme dei resoconti d’ascesa, alcuni dei quali sconosciuti al pubblico, contribuisce alla riscoperta di un vasto universo di botanici, geologi, artisti, ingegneri e scalatori propriamente detti, italiani e stranieri, che scandirono le tappe della scoperta delle montagne dell’Abruzzo, componendo l’avvincente racconto che le vette hanno gelosamente custodito fino ad oggi».

Dalla Prefazione di Stefano Ardito: «Il primo merito di questo lavoro è di offrire delle letture suggestive e sorprendenti, soprattutto per chi conosce il Sirente e il Velino di oggi. Il secondo merito, altrettanto importante, è di rompere il “Gransassocentrismo” che caratterizza da oltre un secolo la comunicazione sull’Abruzzo e i suoi monti».
Il libro, corredato da numerose foto d’epoca, ha ricevuto il patrocinio culturale del Parco Regionale Sirente Velino, del CAI Gruppo regionale d’Abruzzo e del CAI sezione di Avezzano.

Comunicato stampa Edizioni Kirke


Leggi anche