Lavorare all’estero e accogliere nelle imprese locali giovani provenienti da tutta Europa



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Avezzano – Abbiamo incontrato Cesare Campana ed Elena Venditti entrambi a capo dell’associazione EME (European Mobility and Education), per capire qualcosa in più sul loro progetto riservato ai giovani iscritti all’università.

Un progetto partito a Novembre 2018, con obiettivi molto importanti ovvero di far arrivare giovani provenienti da tutta Europa e permettere il loro inserimento nel mondo del lavoro all’interno di aziende locali con durata massima di nove mesi, per l’imprenditore tutto ciò non comporterà costi di assunzione o di assicurazione perché il tutto sarà finanziato interamente da fondi europei riservati agli studenti. All’incirca una decina i ragazzi provenienti da Spagna e Turchia arrivati nel Comune di Avezzano che hanno trovato già un’occupazione.

Le aziende pioniere del progetto EME sono la PAO.MAG, Studio Paris Engineering, Iacoboni meccanica e Hotel Olimpia.
Alcuni ragazzi inseriti sono stati inseriti anche nel settore abbigliamento presso Marynda, Abbiglieria e Katherine B.
Il prossimo obiettivo dell’associazione è quello di portare ragazzi italiani all’estero, visti i fondi europei concessi ai ragazzi iscritti regolarmente all’università, per intraprendere un’esperienza lavorativa e sopratutto migliorare la lingua inglese, fondamentale al giorno d’oggi per l’inserimento nel mondo del lavoro.

Un grande in bocca al lupo a Cesare Campana ed Elena Venditti per questo grande progetto.

Di seguito i contatti:

Sito web: emeducation.eu

Facebook: EME – European Mobility and Education

E-mail: info@emeducation.eu