l’aquila, chirurgia addominale: eccellenti risultati con l’impiego del robot da vinci: interventi molto complessi effettuati con mini incisioni  che favoriscono rapidi recuperi e degenze brevi.


Provincia – L’impiego del robot nella chirurgia epato bilio pancreatica e d’urgenza innalza ulteriormente il livello della qualità all’ospedale di L’Aquila: incisioni minuscole, tagli di estrema precisione, ecografie intraoperatorie per cogliere anche quelle piccolissime metastasi che ‘sfuggono’ agli esami preliminari, nel campo della rimozione di tumori su fegato, stomaco, vie biliari, milza e colon retto. Le meraviglie della tecnologia, approdate all’Aquila un anno fa con l’arrivo del robot da Vinci, inizialmente utilizzato dall’urologia, stanno dando ottimi risultati anche nella chirurgia addominale, per la quale, in pochi mesi, sono stati già effettuati diversi interventi, alcuni dei quali su pazienti provenienti da altre Regioni come Lazio e Molise.

Il braccio chirurgico del robot, su cui la Asl ha investito per alzare la soglia delle prestazioni e tracciare nuovi orizzonti nella chirurgia del presidio aquilano, consente al chirurgo di usare il bisturi con eccezionale precisione, grazie a un campo visivo enormemente ingrandito. Una perizia che rende possibile rimuovere tumori (benigni e maligni) su fegato, stomaco, vie biliari, colon retto, riducendo sempre più ai minimi termini il tasso di invasività. “L’impiego del robot anche alla chirurgia addominale”, dichiara il manager della Asl, Rinaldo Tordera, “si sta rivelando estremamente efficace sia per l’elevata qualità delle prestazioni sia per la capacità di attrarre utenza da altri territori.

Avere una risorsa come il robot significa essere competitivi e investire anche nella formazione di giovani chirurghi”. I vantaggi di questa procedura robotica sono notevoli: meno sofferenza del paziente, recupero più rapido, degenze in ospedale più brevi e quindi meno costose. Tutti gli interventi finora eseguiti, nonostante l’alta complessità, non hanno fatto registrare complicanze né la necessità di convertire le operazioni alla tecnica tradizionale. Queste operazioni ad alto tasso di difficoltà riguardano resezioni del fegato e, in alcuni casi, anche di tipo combinato fegato-colon retto, compiute sempre con tecniche mininvasive. Questo tipo di chirurgia, praticata al San Salvatore e diretta dal dr. Roberto Vicentini, consente di identificare metastasi di piccolissime dimensioni che potrebbero sfuggire agli esami pre-operatori.

Con le modalità chirurgiche praticate, inoltre, viene controllata la vascolarizzazione prima e dopo l’anastomosi intestinale (ripristino della comunicazione dei vasi dopo il taglio chirurgico), migliorando così il risultato oncologico, riducendo il rischio di complicanze e favorendo una rapida riabilitazione. Il team della chirurgia epato-bilio-pancreatica e d’urgenza, diretta da Vicentini, è composto dai medici: Alessandro Ambrosio, Luigi Bonanni, Daniele Centi, Massimo De Benedictis e Paolo Polichetti.

Promobox

Alla Scoperta Della Scuola Di Alta Formazione 'Sapere Aude': Aperte Le Iscrizioni Per I Nuovi Corsi Di Formazione

Tanti i percorsi formativi e di aggiornamento su scala nazionale che questa scuola, da oltre 6 anni, propone ai tanti corsisti che si immergono in nuove esperienze, ampliando il loro bagaglio culturale con passione e dedizione, grazie anche al lavoro di un team altamente qualificato e specializzato, vicino alle esigenze di ognuno di loro.


Invito alla lettura

Ultim'ora

Protesta avvocati Avezzano, Fedele al loro fianco davanti al tribunale “il M5s non farà mai un passo indietro in questa battaglia a tutela della giustizia”

Avezzano – Presente anche il Consigliere regionale Giorgio Fedele all’assemblea degli avvocati tenutasi questa mattina davanti al Tribunale di Avezzano. “Siamo qui oggi per continuare a sostenere con convinzione questa battaglia.  Ad Avezzano, in ...


Chiusura tribunali abruzzesi, il neo eletto senatore Michele Fina(Pd): “Lavoreremo ad una soluzione definitiva”

Avezzano – “Appoggiamo la protesta degli avvocati, una soluzione strutturale è priorità di questa legislatura. Non appena sarò entrato in carica e non appena sarà ...

L’Aquila, salute mentale: il 10 ottobre screening gratuito alle donne

Postazione con i medici specialisti al centro commerciale L’Aquilone Lo scorso anno, su 211 casi esaminati, il 30% hanno mostrato depressione e la metà sentimenti ...

Ultimata la messa in sicurezza di un primo tratto della A25 dopo le segnalazioni di attraversamento di orsa Amarena e dei suoi cuccioli

Nel 2021, a seguito delle segnalazioni di attraversamento di Amarena e dei suoi cuccioli nella zona di Carrito, il Parco ha lavorato intensamente affinché venisse ...

Sofia, la bimba morta a Rocca di Botte, oggi avrebbe compiuto 6 anni: “continua a proteggerci”

Rocca di Botte – Nessuno può dimenticare la tragedia avvenuta a Rocca di Botte il 19 Ottobre del 2021: la piccola Sofia, una bambina di ...



Lascia un commento