L’analisi di un esperto rivela che il monumento di Avezzano dedicato ai 100 anni dall’entrata in guerra non c’entra nulla con il primo conflitto mondiale

Avezzano – L’avezzanese esperto di armi autodidatta R.M. ha riscontrato delle incongruenze storiche sul monumento, dedicato ai 100 anni dell’entrata in guerra dell’Italia, inaugurato il 27 maggio 2015 e posizionato nei pressi del monumento ai caduti di Piazza Torlonia. Questa la sua analisi: “Il monumento è composto da un’arma, l’M18 recoilless rifle, dotato di un treppiede. L’arma in questione è un fucile anticarro da 57mm sviluppato dall’esercito statunitense nel 1942 ed entrato in servizio alla fine della seconda guerra mondiale, nel 1945, che ha visto un utilizzo massiccio soprattutto nella guerra di Corea. Prodotta fino al 1984, capiamo che quest’arma non c’entra nulla con la grande guerra. La peculiarità di questo fucile anticarro per l’epoca era quella di non presentare rinculo al momento dello sparo, caratteristica che diede all’arma il nome di “Recoilless Rifle” e che venne propagandata da alcuni filmati dell’esercito usa; in uno di questi filmati della Universal si vede proprio che l’M18, appeso a dei fili, quando viene azionato e spara non si muove”. Il treppiede invece, anch’esso di fattura statunitense, è stato progettato per sostenere una Browning M1917A1, una variante progettata negli anni ’30 della celebre mitragliatrice Browning M1917 impiegata nella prima guerra mondiale. Esso fu anche adattato all’utilizzo di altre armi, tra le quali c’è anche l’M18 Recoilless Rifle, ragion per cui li troviamo esposti in questa combinazione, che nulla ha a che vedere con la prima guerra mondiale. Tra l’altro, come si può notare da un’attenta analisi del cimelio bellico, il treppiede esposto possiede un’incisione contenente la data di produzione, ossia 1941. Essendo sia l’arma sia il treppiede materiale bellico statunitense hanno ancor meno a che fare con l’Italia e la sua entrata in guerra, che ricordiamo essere avvenuta il 24 maggio 1915″.    

 

Filmato dell’esercito statunitense prodotto dalla Universal utilizzato all’epoca come pubblicità dell’arma. (In inglese con sottotitoli)