sabato, 10 , Aprile
spot_img

Prima pagina

L’Abruzzo e le sue meraviglie, due video emozionanti: Cervi liberi nel fiume e come “salvare” un cerbiatto appena nato

Pescasseroli – Maggio è il mese delle nascite dei cerbiatti ed è il momento ideale per i cervi di uscire finalmente dai boschi.

Lo scorso 10 maggio è stato pubblicato il video di alcuni cervi che in piena libertà attraversano il fiume. “Non è un film… è la realtà in Abruzzo!” così “Majellando” commenta le spettacolari immagini.

Ieri un altro video. A Civitella Alfedena, nel Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise, è nato un cerbiatto nelle vicinanze del giardino della guida alpina Jessica D’Andrea.

L’esperta, dalla finestra della sua casa, ha immortalato la tenera scena tra la mamma cerva e il suo cucciolo con la sua videocamera. Un video pubblicato sulla pagina Facebook “JD Trek. L’Abruzzo a piedi” dove si vede la prima ora di vita del cucciolo che viene accudito dalla mamma e che tenta più volte di sollevarsi sulle zampe e, solo dopo diversi tentativi, riesce ad alzarsi tremante.

Qui a Civitella Alfedena, nel Parco Nazionale d’Abruzzo, non è raro che le cerve facciano nascere i loro cuccioli non lontano dal paese, e questa cerva bazzica da sempre intorno a casa mia, si sente tranquilla e sicura, e ha deciso che il posto era buono per partorire. I cerbiatti stanno nascendo in questo periodo, se vi capita di incrociarli sul vostro cammino lasciateli tranquilli, non li toccate e non li spaventate, la mamma tornerà presto e si allontaneranno da lì per andare altrove.” dichiara la guida D’Andrea.

Anche lo zoologo Paolo Forconi interviene sull’argomento invitando a lasciare tranquilli i cerbiatti appena nati: “Se vi capita di trovarne uno da solo nell’erba, lasciatelo tranquillo, perché la madre torna ad allattarlo, a volte solo di notte. Prenderlo pensando che sia abbandonato, per portarlo in un centro recupero, sarebbe l’errore più grave.

Non capita spesso di imbattersi in una scena simile ma, come ricordano gli esperti, è necessario non lasciarsi vincere dal desiderio di soccorrere o di accarezzare il cerbiatto appena nato perché in tal caso si potrebbe arrecare danno al cucciolo contaminandolo con l’odore umano ed esponendolo al rifiuto della madre.

Gli animali, in assenza degli umani, si sono ripresi i loro spazi in una natura che in Abruzzo emoziona.

https://www.facebook.com/jdtrek/videos/2724425981002775/

 

https://www.facebook.com/Majellando/videos/687740608656414/

- Advertisement -

Promo Box



segnalate

TERRE MARSICANE VIDEO