La Vergine annunciata di Andrea Delitio al Metropolitan Museum di New York



Si tratta di un oggetto di piccole dimensioni, per l’esattezza una tavola di 50,8 × 30,8 centimetri. Nello specifico, stiamo parlando di un frammento dello sportello di un altarolo che dovrebbe risalire al 1445/1450 sul quale è ritratta a tempera la Vergine annunciata ossia la Vergine che ha ricevuto l’angelo che le annuncia la nascita di Gesù.

L’artista che ha realizzato questo piccolo gioiello d’arte è Andrea Delitio, uno degli artisti più importanti della storia dell’arte rinascimentale italiana, un pittore a cui noi marsicani siamo molto affezionati perché Delitio è nato a Lecce dei Marsi intorno al 1420.

La rappresentazione pittorica della Vergine annunciata, opera di Delitio, è conservata presso il prestigioso Metropolitan Museum di New York, denominato spesso semplicemente come “The MET”. Stiamo parlando di uno dei più importanti e vasti musei degli Stati Uniti. La sua sede principale si trova sul lato orientale del Central Park a New York.

La Vergine annunciata di Andrea Delitio rientra tra le opere della Collezione P. Lehman. Secondo i dati presenti proprio sulla pagina del MET, la tavola dipinta apparteneva al Marchese Dragonetti de Torres dell’Aquila, poi passò per Firenze e venne acquistata la prima volta da Philip Lehman nel 1916. Fu poi messa in vendita il 20 luglio 1955 da Sotheby’s London e riacquistato per la Lehman Collection.

La Vergine annunciata di Andrea Delitio al Metropolitan Museum di New York