La solidarietà non si ferma. La Coldiretti consegna alla Pro Loco di Avezzano dieci quintali di pasta per i pacchi solidali

Avezzano – La Coldiretti ha consegnato alla Pro Loco dieci quintali di pasta per i pacchi solidali. L’iniziativa è partita a livello nazionale da circa due settimane.

Alla presenza del presidente provinciale Angelo Giommo, del segretario di zona Avezzano Berardino Meschieri, del vice presidente della Pro Loco Ilio Leonio e dei consiglieri, sono stati scaricati, presso la sede di via Corradini, due bancali carichi di pacchi di pasta da poter arricchire i pacchi solidali da consegnare alle famiglie che, in questo periodo del Covid 19, non riescono ad affrontare la quotidianità.

Il presidente Giommo ha voluto sottolineare “Purtroppo in questa seconda fase della diffusione del coronavirus sono sempre di più le persone che si rivolgono alle mense per un piatto di pasta. La Coldiretti ha deciso di fare questo gesto per alleviare questo Natale che sarà differente rispetto ai precedenti anni. La donazione nella Marsica è stata fatta alla Pro Loco di Avezzano e al Comune di Sante Marie, ma sul territorio abruzzese saranno poi le associazioni, i comuni e gli enti ad avere cura di distribuire e raggiungere le famiglie che necessitano del pacco solidale. Speriamo che con il nuovo anno ci sia un barlume di luce, e con il vaccino si possa tornare alla normalità. I tempi saranno lunghi ma noi siamo pronti ad affrontarli e saremo sempre a disposizione delle persone che hanno bisogno, anche solo per quel poco che gli agricoltori possono fare. E’ nell’anima della Coldiretti essere vicini al territorio”.

La pasta è di grano italiano al cento per cento, al fine di promuovere il prodotto nazionale.

Raggiunto telefonicamente il presidente Federico Tudico ha voluto personalmente ringraziare, nella persona di Angelo Giommo, la Coldiretti. Ha inoltre precisato: “Abbiamo già distribuito circa mille pacchi solidali, ben cinquecento sono stati destinati al Comune, recapitati dalla Protezione Civile di Avezzano, e nello specifico al IV settore -Servizi Sociali- per far sì che chiunque avesse avuto necessità poteva farne richiesta. Grazie alla partecipazione di tutti i consiglieri e al loro impegno, riusciamo, in questo momento così difficile, ancor di più in questo periodo di feste, ad aiutare le famiglie in difficoltà. E’ certamente un piccolo gesto, ma vuole essere la testimonianza della vicinanza della Pro Loco al territorio”.

Il prof Leonio ha poi aggiunto “In questo momento in cui siamo tutti coinvolti e sconvolti, la Pro Loco vuole essere, più che mai, presente e vicina alla comunità. La solidarietà non si ferma e noi tutti continueremo a rispondere, in questa seconda fase della pandemia, alle richieste di aiuto che pervengono. Un risultato raggiunto grazie al sostegno della Coop Centro Italia e oggi della Coldiretti”.