La rottura dell’autoemoteca impedisce la donazione di sangue: l’AVIS non di arrende e dedica l’intera mattinata alla campagna di sensibilizzazione



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Domenica 29 ottobre 2017, dalle ore 9 alle ore 13, presso il centro commerciale di Avezzano “I Marsi” era in programma una giornata interamente dedicata alla campagna di sensibilizzazione e alla donazione di sangue, all’indirizzo non solo dei donatori, ma anche di chi si avvicinava per la prima volta a questo tipo di iniziativa.

Per l’occasione era prevista la presenza dell’autoemoteca regionale, che da molti anni è preposta al servizio di raccolta ematica nell’ambito abruzzese: l’obiettivo auspicato era quello di raggiungere una sostanziosa quota di donazioni, essendo un momento particolarmente critico per quanto riguarda il discorso dell’emergenza sangue.

Purtroppo non è andato tutto come da programma, visto che intorno alle 8 di domenica mattina, nei pressi del casello autostradale di Avezzano, l’autoemoteca ha subito un guasto, a causa del quale si è arrestata non riuscendo più a ripartire; in tutti i modi si è cercato di riparare il mezzo per far sì che si rimettesse in moto, ma ogni tentativo è stato inutile.

La nota assolutamente positiva sta nella tenacia e nella volontà di non perdersi d’animo di fronte a questo imprevisto, infatti durante la giornata si è avuto modo di dar vita a un’intensa campagna di sensibilizzazione alla donazione, proprio per avvicinare quanti più marsicani possibili all’idea che donare può essere un gesto semplice ma allo stesso tempo grandissimo, e soprattutto assai utile al prossimo.

L’attività di promozione è stata incentivata dalla distribuzione di cartoline e brochure riguardanti l’importanza della donazione del sangue, e dall’idea assai originale di distribuire biscotti a forma di goccia di sangue, con sopra la scritta AVIS, realizzati dalla pasticceria avezzanese “Dolci creazioni”.

Hanno presieduto a questa magnifica giornata di sensibilizzazione il presidente dell’AVIS di Avezzano Simone Di Cicco, la giovane avezzanese Giorgia Farina, testimonial ufficiale dell’AVIS, il noto fotografo marsicano Antonio Oddi, da sempre coinvolto in iniziative benefiche di questo tipo, e il famoso attore avezzanese Corrado Oddi, che si è dimostrato particolarmente sensibile a questa causa, sottolineando appunto la grandezza del gesto della donazione di sangue.

“Non ci perdiamo d’animo di fronte a queste difficoltà, legate anche alla presenza di mezzi obsoleti, che tuttavia saranno sostituiti da nuovi mezzi”, afferma il presidente dell’AVIS Simone Di Cicco. Siamo abituati a situazioni anche peggiori, ma la nostra forza sta nel non volerci mai arrendere e soprattutto nel credere fermamente in quello che facciamo. Siamo comunque molto soddisfatti per la grande sensibilità dimostrata da tutta la popolazione marsicana, con la speranza di poter fare sempre di più.”




Lascia un commento