La molesta e la minaccia di morte anche in presenza dei carabinieri, arrestato un 42enne  ad Avezzano



Avezzano (AQ). I carabinieri del nucleo operativo e radiomobile della locale compagnia nei giorni scorsi hanno arrestato un 42enne, ritenuto responsabile dei reati di atti persecutori e violenza domestica nei confronti della moglie. L’arresto, operato nella flagranza di reato, scaturisce dagli accertamenti svolti dai militari del radiomobile, chiamati a intervenire al verificarsi di ripetute molestie e minacce da parte dell’uomo nei confronti della ex moglie. La donna è stata anche costretta a rifugiarsi nell’abitazione della madre. L’uomo è stato arrestato dopo aver raggiunto il domicilio della donna, poiché continuava a inveire nei suoi confronti con esplicite minacce di morte, anche in presenza della pattuglia intervenuta.

I militari operanti hanno quindi raccolto consistenti fonti di prova in merito alla condotta vessatoria posta in essere nel tempo in danno della donna, procedendo così all’arresto immediato del 42enne. L’arrestato è stato trasferito in un istituto penitenziario della capitale e posto a disposizione dell’Autorità Giudiziaria di Avezzano. Questa mattina si è tenuta la convalida dell’arresto da parte del GIP del Tribunale, che ha disposto il trattenimento in carcere in applicazione della relativa misura cautelare custodiale.


Il Comando Provinciale Carabinieri di L’Aquila è particolarmente sensibile al fenomeno della violenza di genere e i militari sono formati per gestire gli interventi secondo le procedure del “codice rosso”.


I risultati ottenuti recentemente dimostrano anche la sinergia con la competente Magistratura.




Leggi anche