La FISM L’Aquila (Federazione Italiana Scuole Materne) scrive alle famiglie: “Non ci abbandonate”

L’Aquila – Il Presidente della FISM L’Aquila (Federazione Italiana Scuole Materne) la dott.ssa Veria Perez, scrive una lettera ai genitori dei bambini che usufruiscono dei servizi scolastici delle strutture presenti nel territorio aquilano e marsicano.

Il Presidente, in rappresentanza di tutte le strutture 0/6, chiede alle famiglie di non abbandonare, in un momento di crisi, i propri istituti che rappresentano la libertà di scelta in un percorso scolastico qualificato, ancora una volta poco tutelato da uno Stato che le ha rese pubbliche con la legge del 10 marzo 2000 ma non le ha tutelate del decreto salvavita.

Questo il testo della lettera:

La FISM L’Aquila, Federazione Italiana Scuole Materne, nella persona del Presidente Dott.ssa Veria Perez, dopo aver contattato tutti i responsabili delle strutture Nidi, Centro Gioco, Sezione Primavera e Scuole d’Infanzia Paritarie, presenti nel territorio aquilano e marsicano, si fa portavoce a tutti i genitori per sottolineare una situazione che sta diventando insostenibile a livello organizzativo ed economico a causa della chiusura forzata di tutte le Strutture 0-6 anni per prevenire la diffusione del virus COVID-19. Pur consapevoli dei disagi organizzativi delle famiglie e dei conseguenti costi aggiuntivi, che le stesse devono sopportare in questo periodo, solo in parte riconosciuti con l’ultimo D.P.C.M. con l’impegno a sostenerle mediante voucher baby-sitter, siamo qui a chiedervi di rispettare l’impegno preso all’atto della firma dell’Iscrizione (valida legalmente come contratto) del pagamento mensile del Contributo Pedagogico all’attività che ogni struttura offre. Pur con difficoltà tutti i servizi si sono attivati per rispondere a quelle che sono le richieste Ministeriali di una Didattica a Distanza, valido strumento per proseguire il nostro percorso pedagogico con il bambino. Per tale motivo avendo già messo in atto tutte le richieste agli Enti di Riferimento come Regione Abruzzo e Comuni, per potervi agevolare qualora la situazione dovesse prolungarsi, vi chiediamo nuovamente di rispettare il contratto e le scadenze prefissate pagando il contributo mensile del mese di marzo 2020, attraverso bonifico, in modo da poter essere rendicontato qualora ci fossero dei voucher specifici alle famiglie.