Screenshot_2024-02-22-13-30-54-288_com.facebook
Muore a 46 anni: addio a Paolo Calizza. Lascia una figlia
Si accende il sogno "L'Aquila Capitale della cultura 2026", Biondi: "Una sfida coraggiosa e complessa. Noi siamo pronti ed entusiasti"
Si accende il sogno "L'Aquila Capitale della cultura 2026", Biondi: "Una sfida coraggiosa e complessa. Noi siamo pronti ed entusiasti"
donazione associazione Viva
Galà della Lirica, donati i fondi all’associazione VIVA per la lotta ai tumori 
treni vecchi
Treni vecchi e linee obsolete, l'Abruzzo tra le regioni peggiori per il trasporto ferroviario. Legambiente: "Per la prima volta da 7 anni niente fondi alla mobilità veloce"
RISERVA DEL SALVIANO ZONA AULA DIDATTICA (3)
In via di completamento ed apertura due nuovi parchi tematici nella Riserva del Salviano. Saranno indirizzati alla conoscenza e migliore fruizione della area naturale
Cerca
Close this search box.

La droga: fuga nei “paradisi artificiali”

Facebook
WhatsApp
Twitter
Email

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Narcisio Palozzi
Narcisio Palozzi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Giuseppe Pacillo
Giuseppe Pacillo
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Letizia Ciccarelli
Letizia Ciccarelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dina Gentile
Dina Gentile
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Domenico Faina
Domenico Faina
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Angelo Ercole
Angelo Ercole
Vedi necrologio

Parlare oggi di droga è ormai ripercorrere un sentiero già percorso fino alla noia e questo è molto pericoloso. Si parla, si discute, si riferiscono inchieste e percentuali, testimonianze ed episodi strazianti, fino al punto da provocare una sorta di immunità all’argomento. Questa è una prassi diffusa nella società italiana. Scoppia uno scandalo e allora se ne parla. Lo si volta e lo si rigira da tutte le parti finchè si può stare tranquilli che il cittadino l’ha preso a noia, non ne vuole sentire parlare perché è “vaccinato”.Si può procedere quindi alla seconda fase: l’insabbiamento. I mass-media ci parlano fino alla nausea degli inizi di un problema, del come avviene che un giovane muoia di droga, quali sono i canali dello spaccio, quali gli effetti e persino i moventi psicologici del drogato. Il problema dovrebbe essere affrontato con una programmazione migliore di quella attuale, affidata al pressapochismo e alla buona volontà, perché già di difficilissima soluzione.

Se consideriamo come sia arduo a un fumatore smettere di fumare, possiamo immaginare quanto sia terribile la situazione di un tossicodipendente che voglia uscire dalle sabbie mobili in cui è caduto, magari senza rendersene neppure conto. Aiutarlo è per la società, un dovere imprescindibile, perché non farlo equivarrebbe ad un omicidio, considerate le percentuali delle morti per overdose. Ancora più necessario però prevenire tale piaga. Certo, la scuola un po’ si prodiga per far conoscere ai giovani il rischio della droga, ma per attuare davvero una prevenzione valida bisognerebbe individuare le cause che spingono la persona a drogarsi, in modo da poterle eliminare. A questo punto il problema diventa estremamente complesso, perché entrano in campo motivazioni e interessi diversissimi. Dietro il giro dell’eroina ci sono speculatori senza scrupoli che guadagnano miliardi sulla pelle dei tossicodipendenti e si tratta spesso di persone “rispettabilissime” con forti appoggi politici. La legge si limita quasi sempre a punire i piccoli spacciatori, mentre chi tira i fili dell’organizzazione riesce sempre a sfuggire alla cattura.

Eliminare dalle radici simili”multinazionali della morte”, vorrebbe dire probabilmente ripulire dalle basi la nostra società. Se ciò è estremamente difficile, quasi impossibile diventa individuare e di conseguenza eliminare, i meccanismi che spingono alla droga. Gli studiosi li hanno più volte elencati: l’emarginazione sociale, la disoccupazione, il non trovare sbocchi professionali ai propri studi possono provocare frustrazione e disperazione. La curiosità di sperimentare un mondo proibito esercita un enorme fascino sui più giovani, che rimangono invischiati in una situazione di cui non avevano calcolato la portata negativa. L’insoddisfazione per una società ingiusta, e a volte crudele, conduce a questa fuga dal mondo e dalle responsabilità, rappresentata dalla droga. Per riportare una vera vittoria sull’eroina, bisognerebbe cambiare la società, renderla più umana e vivibile. Per capire quanto ciò sia difficile, basta sfogliare un giornale, guardare la televisione, osservare con occhi attenti quanto ci circonda; basta passeggiare in un qualsiasi parco e soffermarsi accanto alle decine di siringhe che giacciono sul terreno; basta riflettere sul numero, in pauroso aumento, dei morti per droga. (V.L.)

PROMO BOX

Screenshot_2024-02-22-13-30-54-288_com.facebook
Si accende il sogno "L'Aquila Capitale della cultura 2026", Biondi: "Una sfida coraggiosa e complessa. Noi siamo pronti ed entusiasti"
treni vecchi
donazione associazione Viva
RISERVA DEL SALVIANO ZONA AULA DIDATTICA (3)
FB_IMG_1708595950304
"Magliano stenopeica, un borgo raccontato con una scatola e un foro", oggi la presentazione del libro fotografico
parco rione crocifisso~2
cropped-Branco-Cavalli-CM-1~2
Tribunale-Avezzano
2 (2)
morgante_e
WhatsApp Image 2024-02-22 at 08.50
Le Ciaspolate Poetiche nel Parco Nazionale d'Abruzzo Lazio e Molise sabato 24 e domenica 25 febbraio 2024 a Pescasseroli e Lecce nei Marsi
dc25a940-bf82-4892-895a-271eaf2b9f07
L'Abruzzo che vorrei
Screenshot_20240222_000109_Instagram
428604409_10233969990857296_5583205418991387890_n
Oggi l'inaugurazione della centrale di risposta del numero unico emergenze 112 in Abruzzo
Sterilizzazione dei gatti randagi nel centro storico di Pescasseroli per controllare il randagismo felino
Il mercato settimanale di Luco dei Marsi continuerà a rimanere in piazza Alcide De Gasperis fino al 31 Marzo
Individuata una vasta frode fiscale nella vendita di automobili, perquisizioni anche in Abruzzo
Un albero per il futuro, i giovani dell'Azione Cattolica piantano alberi nel giardino della scuola "Collodi-Marini" in via Pertini
Potenziato il sistema di videosorveglianza presso il Santuario di Candelecchia a Trasacco dopo alcuni atti vandalici

NECROLOGI MARSICA

Necrologi Marsica Narcisio Palozzi
Narcisio Palozzi
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Giuseppe Pacillo
Giuseppe Pacillo
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Letizia Ciccarelli
Letizia Ciccarelli
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Dina Gentile
Dina Gentile
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Domenico Faina
Domenico Faina
Vedi necrologio
Necrologi Marsica Angelo Ercole
Angelo Ercole
Vedi necrologio

Testata giornalistica registrata al Tribunale di Avezzano (AQ) n.9 del 12 novembre 2008 – Editore web solutions Alter Ego S.r.l.s. – Direttore responsabile Luigi Todisco.

TERRE MARSICANE È UN MARCHIO DI WEB SOLUTIONS ALTER EGO S.R.L.S.

Non è possibile copiare il contenuto di questa pagina