fbpx

La cupola delle “Anime Sante” torna agli aquilani

L’Aquila – La chiesa di Santa Maria del Suffragio, nota come delle “Anime Sante”, nel cuore del centro storico di L’Aquila, è uno dei simboli del sisma di nove anni fa.
La sua cupola, costruita dall’architetto Valadier nel Settecento, crollò in diretta televisiva durante una scossa e negli anni è stata oggetto di un complesso restauro.
Oggi la restituzione ufficiale dell’opera alla città insieme alla facciata della “Chiesa del Suffragio” in occasione della visita dell’ambasciatore francese in Italia, Christian Masset.
Ad accogliere Masset, oltre al Sindaco Pierluigi Biondi, presenti il prefetto Giuseppe Linardi, l’assessore comunale alle Politiche comunitarie e rapporti con le istituzioni Carla Mannetti, la Soprintendente per i Beni architettonici e paesaggistici dell’Abruzzo Alessandra Vittorini, l’arcivescovo monsignor Giuseppe Petrocchi, il rettore di Santa Maria del Suffragio don Daniele Pinton e il comandante della Compagnia dei Carabinieri dell’Aquila, il capitano Francesco Nacca.
Un momento importante per la città di L’Aquila che segna il recupero di un bene storico e culturale di grande interesse, danneggiato dal terremoto del 2009.
Il restauro della chiesa, una delle più importanti dell’Aquila, è stato condiviso da Francia e Italia e avviato nel febbraio del 2014, sotto la gestione del Segretariato regionale Mibact per l’Abruzzo. Oggi si conclude un percorso di cooperazione intrapreso dopo il sisma del 2009 con il Protocollo interministeriale sottoscritto nel 2010, e perfezionato con l’atto aggiuntivo siglato dalle parti nell’agosto 2012, che ha previsto un sostegno finanziario da parte della Francia di 3 milioni 250 mila euro.

La ricostruzione della cupola e la facciata riscoperta è solo il primo passo del progetto; il momento più atteso per gli aquilani sarà infatti quello della riconsegna del monumento alla sua funzione e alla città che è attesa per la fine dell’anno.

La restituzione è un omaggio alla cittadinanza aquilana, una comunità ferita dal terribile sisma, che lentamente assiste ad una rinascita della propria città e di tutto il territorio attraverso l’impegno forte e costante di tutti.

Lascia un commento

Elemento aggiunto al carrello.
0 items - 0.00
Send this to a friend