La Croce Rossa Italiana presenta un viaggio musicale tra i presepi Napoletani



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Il Comitato di Avezzano della Croce Rossa Italiana è lieto di presentare ed invitare tutti a partecipare ad un viaggio musicale tra i presepi Napoletani che si terrà presso il Castello Orsini il 1 dicembre alle ore 17:00.

L’associazione culturale “Archetipo Ensemble”, formazione di ispirazione acustica, composta da strumenti della tradizione mediterranea (chitarre, plettri e tamburi a cornice) che accompagnano due voci femminili, ha voluto infatti regalarci un magico viaggio prenatalizio tra le sonorità partenopee. L’evento ha il patrocinio del Comune di Avezzano, e la sua realizzazione è stata resa possibile anche grazie al supporto di tanti sponsor che ringraziamo per il supporto. Vi aspettiamo presso il Castello Orsini a partire dalle 16:30 con le nostre attività di informazione e sensibilizzazione alla donazione del sangue con le quali apriremo la serata. Donare il sangue è un gesto semplice che però salva tante vite sarebbe un bellissimo dono natalizio no?! Vieni ad informarti!

L’ingresso all’evento è totalmente gratuito, le eventuali offerte raccolte saranno utilizzare per il completamento delle attrezzature delle nuove ambulanze che utilizziamo nelle attività di emergenza e urgenza presso le postazioni del 118 che copriamo sul territorio.

Ma la musica non è l’unica iniziativa della giornata. In concomitanza con la giornata mondiale contro l’HIV i nostri giovani vi aspettano infatti a partire dalle 15:30 presso il Centro Commerciale I Marsi con tante attività di sensibilizzazione e informazione.

I casi di contagio infatti continuano ad essere numerosi in Italia e la causa principale sono i rapporti non protetti. Nonostante il fatto che ormai si conosca bene il virus, come si propaga e siano stati studiati oggi dei medicinali che rendono possibile convivere anche con la malattia ed evitarne l’insorgere nei casi di sieropositività, quello che non si riesce a fermare è invece il contagio., in aumento purtroppo tra i giovanissimi, tra i compiti dei nostri giovani volontari c’è quello di trasmettere informazioni su stili di vita sani e sicuri ed è quello che faranno per tutto il pomeriggio. La prevenzione salva vite e solo un’attenta informazione porta ad un’accurata prevenzione.




Lascia un commento