Investita e scaraventata nel fiume, lieto fine a sorpresa



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Carsoli – Ferita, spaventata e stremata. E’ così che gli operatori del “Centro cinofilo del Fucino” – diretto da Pino Corsi – hanno trovato una giovane femmina di pastore tedesco. La bestiola era stata investita da un’automobile e nell’impatto era stata scaraventata nel fiume Turano. E’ accaduto nella mattinata di lunedì, 30 maggio, nei pressi di Carsoli.

I due addetti del Centro, Carlo Carusi e Gianluca Tomassetti, allertati dagli agenti della polizia locale, hanno dovuto sudare le proverbiali ‘sette camicie’ per recuperare la cagnolina, bloccata su delle pietre e dei rami affioranti al centro del fiume e tutt’altro che collaborativa. I due operatori si sono calati lungo il ciglio scosceso del fiume e, dopo diversi tentativi, sono riusciti ad imbragare l’animale e a trarlo in salvo. La cagnolina è stata trasportata al “canile sanitario” di Sante Marie per le cure del caso, dove è stata anche identificata; grazie al tempestivo intervento degli operatori del Centro cinofilo, la cagnolina, sebbene ferita, non sarebbe in pericolo di vita.




Lascia un commento