Intitolato a Piero Concia il rifugio sul Monte Magnola



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Oltre duecento persone hanno partecipato alla cerimonia di intitolazione del rifugio “Tavoloni” a Piero Concia, già presidente della sezione Cai (Club Alpino Italiano) di Avezzano, scomparso prematuramente, un anno fa, all’età di 53 anni.

Come riportato da Abruzzoweb, la targa di intitolazione a Concia è stata scoperta dalla moglie Paola, dai due figli e dai dirigenti locali, regionali e nazionali del Cai.

Il rifugio, che si trova a quota 1400 a mezza costa del monte Magnola, in territorio del Comune di Ovindoli, è gestito dal Cai di Avezzano.

La figura e l’opera di Piero Concia sono state ricordate nel corso degli interventi, a tratti connotati da profonda emozione, della moglie Paola, del consigliere nazionale del Cai, Eugenio Di Marzio, dal presidente regionale, Gaetano Falcone, dal presidente del Cai di Avezzano, Antonio Di Palma e dai numerosi amici che hanno voluto portare una loro testimonianza e un ricordo di montagna a fianco di Concia.

Era stato proprio lui a ristrutturare il rifugio di “Tavoloni” , che dieci anni fa era ridotto ad un rudere, ricovero per animali all’alpeggio.

Oggi il rifugio può vantare servizi e una ventina di posti-letto.

La cerimonia di intitolazione è stata preceduta da una funzione religiosa.

Per l’occasione il Cai di Avezzano ha fatto realizzare una maglietta con il logo del rifugio che è stata indossata da tutti i presenti.

Alla giornata hanno partecipato, con i loro rappresentanti, le sezioni del Cai di gran parte della Regione: Carsoli, Ortona, Sulmona, Pescara, Coppo dell’Orso, Chieti, L’Aquila. Presente con una rappresentanza anche il Cai di Ancona.




Lascia un commento