Interventi sulla SR 82, plauso ad Alfonsi (FdI) da parte degli amministratori marsicani



Condividi su facebook
Condividi su whatsapp
Condividi su telegram
Condividi su linkedin
Condividi su email
Condividi su print

Marsica. L’Amministrazione provinciale dell’Aquila, all’interno del Programma Triennale delle Opere Pubbliche 2021 – 2023, ha provveduto allo stanziamento di circa 1.500.000,00 euro per lavori lungo la SR 82 – Della valle del Liri. Il più sostanzioso dei tre sarà quello relativo ai “Lavori urgenti di consolidamento e messa in sicurezza delle scarpate in frana lungo la SR 82 della Valle del Liri al km 37+500 in area a rischio idrogeologico molto elevato nel comune di San Vincenzo Valle Roveto”, che assorbirà una spesa di 1.138.962,64 euro.

“Sono interventi cruciali che fanno parte di un preciso disegno di riqualificazione della viabilità delle aree interne, a lungo richiesto dagli amministratori locali, che si avvia a compimento – afferma il consigliere provinciale con delega alla viabilità e all’edilizia scolastica Gianluca Alfonsi – dopo aver visto, anche nel recente passato, massicci investimenti: basti pensare ai lavori realizzati in località Civitella Roveto per circa 800.000,00 euro negli anni precedenti grazie alla collaborazione dall’amico, ai tempi assessore regionale, Angelo Di Paolo, oggi Sindaco di Canistro”.

“Interventi, questi, che vedranno un seguito nel futuro prossimo: è in fieri una convenzione con la Regione per l’assegnazione di ulteriori 1.000.000,00 euro da stanziare per interventi in località Tre Ponti nel comune di Civita d’Antino”, continua.

Nel porgere un ringraziamento per l’attività svolta dal Consigliere provinciale, gli amministratori locali Angelo Di Paolo (Sindaco di Canistro), Pierluigi Oddi (Vicesindaco di Civitella Roveto), Marcello Blasetti (Vicesindaco di San Vincenzo Valle Roveto), Gianni Valentini (Vicesindaco di Balsorano) e Emiliana Salvati (Consigliere di Capistrello), hanno anche richiesto alla Provincia la convocazione di un tavolo interistituzionale al fine di trovare punti di convergenza in ordine al dissesto idrogeologico che interessa la Valle Roveto e in particolare l’area percorsa dalla SR 82.