Insulti su Facebook, quattro giovani indagati



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Tagliacozzo – Hanno offeso su Facebook un giovane con insulti omofobi e lo hanno accusato di aver messo le mani addosso a due di loro mandandoli all’ospedale nel corso di una lite. Per questo motivo, quattro giovani sono finiti nel registro degli indagati della Procura della Repubblica di Avezzano con l’accusa di diffamazione mediante l’utilizzo di social network.

“Tanto so dove abiti”, “Prega Dio che non ti incontro per strada perché ti do fuoco con la benzina”. Sono solo alcune della frasi indirizzate al giovane, accusato in una di queste anche di aver picchiato due di loro. Circostanza, questa, ancora tutta da verificare.

Per questo motivo, i giovani sono stati denunciati. Le indagini sono coordinate dal Procuratore della Repubblica di Avezzano Andrea Padalino.




Lascia un commento