Insulta il Vescovo durante le cresime, denunciato



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Sarebbe dovuto essere solo un giorno di festa, in cui tanti giovani della città avrebbero dovuto avere la sola emozione di ricevere il sacramento della Cresima. E invece, la cerimonia è stata interrotta dall’arrivo dei carabinieri, che hanno dovuto allontanare un uomo che ha iniziato a gridare e inveire contro il vescovo dei Marsi, Pietro Santoro.

E’ accaduto sabato, nella cattedrale dei Marsi, in piazza Risorgimento ad Avezzano e alla “scena” hanno assistito un centinaio di persone che in quel momento affollavano la chiesa. Parenti e amici di tanti giovani, riuniti per ricevere la cresima. Mentre era in corso la cerimonia l’uomo, il padre di uno dei ragazzini che doveva ricevere il sacramento, ha iniziato a gridare offese e parolacce contro il vescovo che stava celebrando. Ci sono stati attimi di panico. Qualcuno ha anche tentato di azzittire e allontanare l’uomo, non riuscendoci. Probabilmente, infatti, aveva bevuto qualche bicchiere di troppo e per questo ben presto è diventato ingestibile.

Nella paura e nella confusione qualcun’altro ha pensato bene di allertare le forze dell’ordine, chiamando il 112. Sul posto è arrivata la pattuglia della radiomobile della compagnia di Avezzano. I militari hanno individuato l’uomo e lo hanno allontanato, portandolo in caserma. A finire nei guai è stato J.J.O., 46enne. E’ stato denunciato e dovrà rispondere del reato di turbamento di funzioni religiose del culto cattolico.




Lascia un commento