Incontro d’Arte, la Torre medievale di S. Iona si trasforma in museo d’arte



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Ovindoli – Un evento di importante  rilievo culturale è inserito nel programma delle manifestazione estive del   Comune di Ovindoli.

Il nome   è “Incontro d’arte” e si svolgerà in varie date durante il mese di Agosto.

Si parte il 18, giorno dell’inaugurazione   dell’evento.

Gli artisti esposti saranno in totale quarantatre e tra i tanti, risuonano i nomi  di Giorgio De Chirico   e di Renato Guttuso,  nomi che hanno segnato la storia dell’arte italiana del’900.

La singolarità dell’esposizione riguarda anche la tecnica artistica oltre che la raffinatezza grafica.

I pezzi superano le cinquanta unità, tra le litografie le puntesecche e le acquforti   che hanno come tema la Donna nell’Arte.

Provenienti da una collezione privata, le opere rimarranno esposte per tutt’e quattro le date previste.

Non è escluso, aggiungono gli organizzatori, che la Torre possa trasformarsi in seguito in Museo d’Arte permanente.

Il fine dell’evento è quello di celebrare la Donna nell’arte, mettendo a confronto le raffigurazioni diverse durante i vari periodi storici.

Un’iniziativa che concilia l’alta cultura storica e artistica e il delicato tema dello sviluppo iconografico e sociale della femminilità.

L’incanto e la singolarità riguarderanno anche la suggestiva cornice medievale del Borgo di Santa Iona e della Torre.

Ognuno dei tre piani  della Torre sarà allestito con minuzioso riguardo dei particolari.

Un gioco di luci inoltre, contribuirà a inscenare un’atmosfera adatta.

In contemporanea l’evento musicale organizzato dalla ProLoco di Santa Iona “Musica sotto la Torre”  accompagnerà la serata della data di apertura.

“incontro d’Arte” è un evento singolare che non ha precedenti, un evento che rilancerà il profilo culturale della Marsica.




Lascia un commento