Inaugurato a Paterno il Largo intitolato a Franco Caiola



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa
Avezzano – Si è svolta a Paterno la cerimonia di inaugurazione del Largo intitolato all’anarchico pacifista Franco Caiola, alla presenza del sindaco Giovanni Di Pangrazio,
del presidente del Consiglio Comunale di Avezzano Domenico Di Berardino e del presidente del consiglio comunale di Celano Lisa Carusi, mentre in rappresentanza della famiglia Caiola, presnete  l’avv. Giancarlo Paris, promotore dell’iniziativa.
Dopo lo svelamento del cippo commemorativo, c’è stata la benedizione impartita dal parroco del paese don Gabriele Guerra, mentre Mario Di Berardino, storico e scrittore marsicano, componente della Commissione Toponomastica del Comune, ha tracciato significativamente la figura di Franco Caiola, conosciuto in Abruzzo, in Italia e negli Stati Uniti d’America per aver svolto le sue attività di antimilitarista, antifascista e tra i più tenaci fautori delle lotte contadine nel Fucino, per l’assegnazione dei terreni ai braccianti.
Franco Caiola lasciò l’Italia due volte, la prima volta a vent’anni, nel 1908, per tornare dopo il terremoto del 1915, per prestare soccorso ai superstiti e per battersi affinchè
i giovani marsicani non partissero per il fronte nella Prima Guerra Mondiale. La seconda volta espatriò perchè vigilato dalla Polizia Fascista, per poi tornare definitivamente  nel dopoguerra e riprendere la lotta per la concessione delle terre ai contadini, che avvenne grazie alla Riforma Agraria del 1951.
Caiola è stato anche valente giornalista, nonchè benefattore a favore delle persone indigenti. Mario Pomilio, noto scrittore contemporaneo di livello europeo, sposò la figlia Dora, e rimase affascinato dalla vita avventurosa e tormentata del suocero, tanto da dedicargli un libro, mai pubblicato però, dal titolo “L’Anarchio”.
Il sindaco di Avezzano nel suo intervento ha ribadito che:”L’amminstrazione comunale anche in questa occasione ha inteso privilegiare la politica del fare a quella gridata.
L’anno scorso i familiari di Franco Caiola fecero istanza per dare un riconoscimento a questo paternese illustre – ha proseguito il sindaco Di Pangrazio – e nell’arco di pochi mesi
è stata realizzata questa bella piazzetta con un cippo in marmo assai significativo. Devo ringraziare tutti coloro che si sono attivati affinchè questo evento venisse realizzato in tempi brevi”.



Lascia un commento