Inaugurata l’Ippovia del Gran Sasso



Risale a 20 anni fa. Sta formando oggetto di ricerca e sviluppo per il ripristino e l’ampliamento dei tracciati, con un sistema integrato di offerta di servizi di equiturismo. Il soggetto ricercatore è Demiogene Siavs (start up innovativa a vocazione sociale) su accordo di programma di sviluppo con Ente Parco del Gran Sasso e Monti della Laga, FISE (Federazione Italiana Sport Equestri) e Fite Trec Ante (Federazione Italiana per il Turismo Equestre).

I percorsi, attualmente, coprono 470 km su oltre 65 località di interesse paesaggistico, naturalistico, storico e culturale, per 36 Comuni della Comunità del Parco e della Piana di Navelli delle Province di Teramo, L’Aquila, Pescara. L’intera ippovia si suddivide in 4 rami (nord – est – sud – ovest) con 58 tratte di percorso.

Tutto il sistema garantisce un’offerta di 20 trekking giornalieri diversi per una percorrenza media di 25-30 chilometri al giorno (a seconda delle difficoltà). Il progetto sperimentale IPPOVIA DEL GRAN SASSO LA VACANZA, garantisce, attualmente, una percorribilità dell’80% delle tratte con servizi di accompagnamento, con cavallo proprio o a noleggio, di istruttori FISE – FITE Trec Ante e alloggio in strutture già presenti sul territorio.

Lo sviluppo finale del progetto prevede di arrivare a ca. 65 punti di sosta specifici (con recupero ruderi lungo il tracciato) per alloggio per 5-8 posti letto cavaliere a distanze variabili di 7-10 km. Nel progetto sperimentale il sistema di alloggi è costituito da B&B selezionati.

I pacchetti di Trekking a cavallo in offerta sperimentale, da un minimo di 1 giorno fino anche a 10 giorni, sono offerti da operatori consolidati sul territorio, accreditati dalla FISE e FITE Trec Ante e attentamente selezionati per questo progetto.

FASE DI AVVIO SPERIMENTALE DEL PROGETTO

Prenotazioni a partire da primavera 2022.

La capacità di soddisfare la domanda con il progetto pilota è:

  • trekking: massimo 24-30 presenze giornaliere (gruppi omogenei di almeno 6 persone)

corsi di avvio al trekking: massimo 40 presenze giornaliere (gruppi di 6 persone)



Leggi anche