Inarrestabile marcia della “Volley Club Marsica”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Marsica – Continua inarrestabile la marcia della Volley Club Marsica verso la vetta della classifica. Con una seconda vittoria consecutiva “fuori casa” espugna il Palasport Comunale di Pescara, battendo con il punteggio di 3 a 1 il GADA GROUP Volley Pescara 3. Escludendo il secondo set, combattuto e perso dai marsicani per un calo di tensione con il punteggio di 23 a 25, negli altri set, come si suol dire, “non c’è mai stata storia”, i locali hanno subito la supremazia, la qualità di gioco, il furore agonistico e l’ottima organizzazione di squadra espressa in campo dai ragazzi del mister Umberto Ansini.

“Ormai abbiamo capito che in questo campionato di serie D, che per noi neopromossi rappresentava una vera incognita, possiamo recitare un ruolo non da comprimari ma da protagonisti visto che anche le squadre più blasonate ci temono: avvertiamo spesso questa sensazione che per noi é fonte di carica e di ulteriori motivazioni a giocare palla su palla, a non mollare mai, ad avere quel l’atteggiamento di consapevolezza del proprio valore che cerco di trasferire ad ogni giocatore” ha dichiarato l’allenatore.

Cresce intanto l’entusiasmo dei tifosi, che trovano sempre più ragioni per stringersi intorno alla squadra e per cercare di svolgere il ruolo dell’ “uomo in più in campo”.

“Sono tra le prime a far tifo per questa squadra che sta portando in alto la pallavolo maschile locale. Abbiamo davanti un esempio che può fungere da motore trainante per tutto il movimento: sognare non è proibito, un secondo salto di categoria non è una chimera per quello che stanno facendo i giocatori partita dopo partita. Sempre più orgogliosa del coinvolgimento dell’Associazione Faro, in qualità di sponsor ufficiale della Volley Club Marsica, in questa fantastica avventura sportiva” ha riferito la Dott.ssa Maria Ludovica Liberati, direttrice delle attività didattiche dell’Associazione.




Lascia un commento