In tre rubarono un’auto e tentarono di investire un carabiniere. Patteggiano la pena e tornano in libertà



Avezzano. Sono comparsi davanti al Tribunale di Avezzano, per rispondere di furto aggravato e resistenza a pubblico ufficiale e hanno patteggiato 6 mesi di reclusione e 120 euro di multa, con pena sospesa.
Si tratta di Yacine DAHHAK, classe 1991, Mohammed EJEMEL, classe 1984, Mohammed OUKABLI classe 1986, tutti magrebini. I tre erano stati fermati dai carabinieri della compagnia di Avezzano, la notte dello scorso 24 ottobre, a Trasacco, dopo che avevano rubato una Lancia Ypsilon.
Ai tre i militari intimarono l’Alt a un posto di blocco e, per eludere i controlli, con una brusca manovra tentarono di investire un carabinieri per poi darsi alla fuga.
Raggiunti dopo un inseguimento conclusosi tra Via Colonna e Via Mazzarino, ci fu poi la fuga a piedi ma comunque ebbero la meglio i militari.
I tre, difesi dagli avvocati Mario Del Pretaro, Mauro Ceci e Mario Flammini hanno patteggiato la pena, con sospensione condizionale.
Yacine Dahhak, era sottoposto a custodia cautelare nel carcere di San Nicola, mentre Mohammed EJEMEL e Mohammed OUKABLI erano sottoposti all’obbligo di firma. Dopo la sentenza, sono stati rimessi subito in libertà.



Leggi anche

Lascia un commento