In manette tre extracomunitari per spaccio di sostanze stupefacenti.



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – Nella serata di mercoledì, il personale della Squadra Mobile, sezione contrasto al crimine diffuso, ha arrestato, d’intesa con il Sostituto Procuratore, Dott. Guido Cocco, 3 cittadini marocchini, un 27enne, residente nel capoluogo abruzzese, e due fratelli, un 47enne ed un 33enne, residenti ad Avezzano, per spaccio di sostanze stupefacenti ( cocaina ed hashish).

Da tempo la Polizia di Stato era alla ricerca del 27enne, destinatario di un ordine di carcerazione per cui dovrà scontare una pena detentiva di anni 3 per rapina, che aveva fatto perdere le sue tracce e di cui non si aveva alcuna notizia di dove potesse trovarsi.

L’attività di indagine svolta dagli investigatori della Squadre Mobile ha permesso, seguendo i movimenti dei due fratelli residenti ad Avezzano e conosciuti come fornitori abituali del giovane ricercato, di sorprendere i tre marocchini in un appartamento, sito nella periferia della città, mentre erano intenti a preparare una dose che avrebbero consumato nell’immediato, al fine di valutare la qualità della sostanza stupefacente che il 27enne voleva acquistare per poi rivenderla ai giovani aquilani.

Nella circostanza uno dei fratelli ha tentato di disfarsi dello stupefacente (cocaina), dapprima nascondendolo nelle parti intime e subito dopo dirigendosi verso il bagno dell’appartamento, ma è stato prontamente bloccato dagli agenti di polizia.

Inoltre, la perquisizione eseguita al momento ha consentito di rinvenire e sequestrare due dosi di cocaina nonché la somma di 600 euro, in banconote di piccolo taglio, frutto di vendite precedenti all’incontro.




Lascia un commento