In cammino lungo la via dei Marsi. Il progetto targato Erci al via da Avezzano

Avezzano –  In cammino lungo la spettacolare via dei Marsi. Il progetto ideato da Sergio Rozzi ha mosso i primi passi dal centro natura Marsica di Avezzano, dove gli appassionati camminatori, insieme all’Erci Team Onlus, al C.S.E.N. Abruzzo e alla associazioni Contaminazione Novissi, si sono messi in marcia insieme al sindaco, Gianni di Pangrazio, con al fianco il consigliere Roberto Verdecchia, che ha sottoscritto la carta-testimone. Lo speciale documento, tratto dopo tratto, percorrerà tutta la Marsica fino ad arrivare a Pescasseroli, nel parco nazionale d’Abruzzo, Lazio e Molise.            

      “Dobbiamo ripartire dalla nostra identità”, afferma il primo cittadino del capoluogo marsicano, “valorizzando la nostra storia e riscoprendo i nostri spazi, unici e di grande significato”. Il percorso tracciato dagli esploratori, capeggiati dal presidente Rozzi, tocca numerose aree storiche e panoramiche. Il primo check point del cammino è la chiesa di San Bartolomeo distrutta dal terremoto del 1915.  “Questo sito”, aggiunge Di Pangrazio, “sarà rivalorizzato al più presto, insieme a tutta l’area circostante; purtroppo, il terremoto ha distrutto la nostra identità storica, ma non ha scalfito il nostro sentimento”. 

     La prima tappa del percorso si è conclusa a Luco dei Marsi, dove i camminatori, tra i quali erano presenti numerosi appassionati ed esperti di montagna, hanno consegnato il testimone al sindaco del popoloso centro fucense: Marivera De Rosa ha accolto la carovana della via dei Marsi nella sala consiliare portando l’abbraccio di tutta la comunità. Prossima tappa al comune di Trasacco. “Il cammino è un percorso pensato non solo per l’attività fisica”, spiega il presidente dell’Erci team Rozzi, “ma anche e, principalmente, per il rilancio turistico ed economico di tutto il comprensorio della Marsica”.