Importò due chili e mezzo di cocaina nascosti in una bottiglia di rum, arrestata



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

MamajuanaTagliacozzo – Questa mattina i militari della Stazione di Tagliacozzo hanno eseguito un’ordinanza di carcerazione emessa il mese scorso dal Tribunale di Busto Arsizio (VA), nei confronti di Letizia Catarinacci, classe 1991, residente a Tagliacozzo.

La donna è stata condannata a 3 anni e 3 mesi di reclusione per detenzione di stupefacenti.

Il 15 dicembre 2014, fu arrestata nell’aeroporto di Milano-Malpensa con due chili e mezzo di cocaina purissima, contenuti in 100 ovuli, che erano stati nascosti dentro una bottiglia di un liquore artigianale domenicano a base di rum, di nome “MamaJuana”. Nella circostanza, insieme alla donna, fu arrestato anche il quarantenne Silvio Rivas, pregiudicato dominicano.

La droga, una volta tagliata e immessa sul mercato, avrebbe fruttato oltre 400.000 euro.

L’arrestata sconterà la pena nel carcere di Teramo.




Lascia un commento