Il vicesindaco Cipollone risponde a Boccia: “Come mai solo ora parli di istanza di concordato?”



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano. Il vice Sindaco di Avezzano della giunta De Angelis, Emilio Cipollone, replica alle dichiarazioni dell’ex vicesindaco Boccia, attuale consigliere di minoranza, sui conti del Cam (Consorzio acquedottistico marsicano).

«Leggendo le dichiarazioni di Boccia rimango perplesso. Mi chiedo come mai la sua riflessione sull’opportunità di “ripresentare istanza di concordato al Tribunale di Avezzano” arrivi a 23 giorni dall’esito delle nuove elezioni.

Come mai Boccia, revisore del Consiglio di Sorveglianza della società, esprime solo ora grande preoccupazione e si accorge delle criticità che ha il Consorzio?

Cosa ha fatto durante il suo governo della città e nei panni di membro del Consiglio di Sorveglianza? – commenta il vicesindaco Cipollone – mentre era in carica non poteva portare lui in tribunale un’istanza di concordato?

Ci risulta davvero difficile accettare consigli da chi in questi anni non ha fatto nulla per il Cam.

In merito all’auspicio che si fa Boccia sulla partecipazione del Sindaco De Angelis al Consiglio di Sorveglianza – conclude – rispondo che il nuovo sindaco di Avezzano vigilerà in maniera puntuale e decisa sui lavori del Consiglio di Sorveglianza, a garanzia dei Comuni soci e di tutti i cittadini utenti del Cam».

L’ex vicesindaco Boccia: “Cam nei guai, colpa della gestione Tedeschi”




Lascia un commento