Il Trofeo Nazionale di Calcio Balilla ad Avezzano è solidale, il ricavato andrà al Reparto Pediatrico dell’Ospedale avezzanese



Condividi su facebook
Condividi
Condividi su whatsapp
INVIA
Condividi su telegram
Telegram
Condividi su linkedin
LinkedIn
Condividi su email
Email
Condividi su print
Stampa

Avezzano – E’ giunto alla sua terza edizione il Trofeo Nazionale di Calcio Balilla che si terrà il 5 settembre presso il Caffè Panoramico, in Via Massa D’Albe ad Avezzano.

L’evento, che avrà inizio già da sabato 4 settembre con il gioco libero e un torneo di intrattenimento, è organizzato dai gestori del Caffè Panoramico Danilo Silla e Luciana Caputi in collaborazione con il Comune di Avezzano, la Federazione Italiana Giochi e Sport Tradizionale e la Lega Italiana Calcio Balilla.

Tra gli organizzatori anche Yuri Lanciotti e Giancarlo Di Pangrazio.

Un evento straordinario, di livello nazionale, che richiama da tutta Italia tantissimi giocatori e/o semplici appassionati di calcio balilla. Sono infatti circa 60 gli iscritti alla gara e, per l’occasione, verranno messi a disposizione dei partecipanti ben 12 biliardini.

La straordinarietà della manifestazione è dovuta anche alla grande solidarietà di Silla, Caputi, Lanciotti e Di Pangrazio che, sempre attenti alle esigenze del territorio, hanno ben pensato di devolvere il ricavato ottenuto dalle iscrizioni al Reparto di Pediatria dell’Ospedale di Avezzano, A conclusione del torneo verrà simbolicamente consegnato al Reparto un gigantesco assegno con l’indicazione dell’importo donato.

Siamo molto orgogliosi di organizzare la terza edizione del trofeo Nazionale di Calcio Balilla. Quest’anno lo siamo ancora di più delle scorse edizioni” dichiarano Danilo Silla e Luciana Caputi Abbiamo pensato di fare qualcosa di concreto per l’intera comunità avezzanese e non solo. Il ricavato della manifestazione, escluse le spese sostenute per l’organizzazione, andrà al Reparto di Pediatria dell’Ospedale di Avezzano. Se riusciremo ad aiutare anche solo un bambino ne saremo felici. Il nostro augurio è che questo gesto di solidarietà possa essere l’inizio di un qualcosa d’importante”.