Il Sindaco D’Orazio denuncia il pessimo stato della S.P. 20 Marruviana e chiede l’intervento della Provincia



San Benedetto dei Marsi – Dopo il tragico incidente che, lo scorso 20 giugno, è costato la vita a Eligio Paolini, pastore 66enne di Castelvecchio Subequo, si fa ancora più stringente la necessità di effettuare i lavori necessari per migliorare le condizioni di sicurezza della S.P. 20 Marruviana.

A denunciare il pessimo stato di questa tratta viaria marsicana è lo stesso Sindaco di San Benedetto dei Marsi, Quintino D’Orazio, che, oltre a pubblicare una serie di eloquenti foto, redige un elenco delle carenze che caratterizzano attualmente la Strada Provinciale n. 20.

Scrive D’Orazio: 
banchine invase da erba alta oltre 2 metri;
paletti catarifrangenti inesistenti;
manto stradale pieno di buche;
segnaletica orizzontale cercasi;
segnaletica verticale inesistente o fatiscente;
incroci coperti da vegetazione che impedisce la visuale;
canaletti di deflusso acque pluviali ostruiti;
guard-rail assenti;
lampioni inesistenti;
guard-rail sui ponti danneggiati da decenni e mai sostituiti.

Il primo cittadino, inoltre, precisa: “Doveroso è, inoltre, sottolineare che la velocità e la distrazione degli utenti sono fattori determinanti e che incrementano i livelli di rischio, ma ciò non esime da responsabilità l’ente chiamato alla custodia“. D’Orazio chiarisce anche di aver già scritto all’amministrazione provinciale affinché vengano attivati al più presto gli interventi di manutenzione.

E’ evidente che il problema della Marruviana è serio e pressante. Il Sindaco chiede anche di “capire le tempistiche realizzative degli interventi, troppo spesso annunciati in tante sedi, ma di cui non vi è traccia nel Piano Triennale delle Opere Pubbliche 2020-2023 della Provincia“.