Il sindaco di Civitella Roveto, Pierluigi Oddi, pronto ad incatenarsi sulla ex Superstrada del Liri



Civitella Roveto – Il sindaco di Civitella Roveto pronto ad incatenarsi sulla ex Superstrada del Liri per dire no all’ipotesi, per il suo Comune, di entrare nella gestione CAM. Un rifiuto che il primo cittadino aveva già manifestato nel corso di un incontro, svoltosi lo scorso 11 febbraio, a L’Aquila, con i funzionari del Ministero della transizione ecologica, dell’Aire, dei sindaci dei 24 comuni interessati e dell’assessore regionale.

“Fra qualche tempo mi vedrete incatenato al guard rail della SS690. Il Comune di Civitella Roveto, che gestisce autonomamente da anni l’acquedotto comunale, si oppone fermamente anche alla più remota ipotesi di entrare nella gestione CAM, con tutta la situazione grave che c’è dietro e in seno allo stesso, nota e conosciuta a tutta la Marsica. Civitella Roveto ha tutti i requisiti per essere legittimata all’autorizzazione alla gestione autonoma.

Ed è per questo che, oltre a costituire un comitato NO CAM, a brevissimo farò un comizio pubblico in piazza per spiegare ai cittadini come stanno le cose e mi incatenerò ad oltranza, presto, allo svincolo della SS 690″.



Leggi anche